Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Donne africane tra le più svantaggiate del pianeta, uno studio Onu

KINSHASA – Le donne africane sono tra quelle che lavorano di più ma che guadagnano meno. Il dato, riportato da un comunicato della Banca africana di sviluppo, è emerso nel corso della decima edizione della Conferenza economica africana, tenutasi la scorsa  settimana a Kinshasa. Secondo dati dell’Università delle Nazioni Unite, l’empowerment delle donne è stato centrale nello sviluppo economico del continente. Tuttavia, la maggioranza delle donne in molti paesi in via di sviluppo sono ancora largamente svantaggiate in termini di opportunità economiche e accesso alle risorse finanziarie. ”Politiche intese a promuovere un migliore accesso ai servizi finanziari non informali  per le donne hanno il potenziale di aumentare la crescita economica e creare posti di  lavoro” si legge nello studio.images_Africa_10594.gif[1]

L’empowerment delle donne è un tema centrale tra gli ambiti di intervento della Cooperazione Italiana. Nel quadro delle celebrazioni per la Gma, lo scorso 7 ottobre, la Cooperazione italiana ha promosso all’Auditorium del Maxxi un evento intitolato “Protezione sociale e ruolo delle donne per nutrire il pianeta”. In apertura del seminario, il Direttore generale Giampaolo Cantini ha letto un messaggio del Sottosegretario agli Affari esteri e alla Cooperazione internazionale, Benedetto Della Vedova, il quale ha ricordato come la Cooperazione italiana sia impegnata a ridurre le diseguaglianze fra uomini e donne, attribuendo una specifica attenzione all’empowerment delle donne in tutti i campi dello sviluppo sostenibile. L’obiettivo è anche quello di promuovere l’accesso delle donne alle risorse, come nel caso del programma Pides realizzato in Senegal dal 2011 al 2014, volto a favorire l’uguaglianza di genere attraverso l’accesso alla scuola ed il completamento del ciclo di  studi di bambine ed adolescenti.

(MNT;  9 novembre  2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts