Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ebola: Msf annuncia, guarita l’ultima paziente, una bimba di tre settimane

CONAKRY,  19 novembre  2015 –  Buone notizie dal fronte Ebola in Guinea: Medici senza frontiere ha infatti annunciato che l’ultima paziente di Ebola in Guinea, una bambina di tre settimane di nome Nubia, è guarita. Sua madre aveva contratto il virus ed era ricoverata al Centro per il trattamento  di Ebola di MSF a Conakry quando, il 27 ottobre, ha dato alla luce la bambina. Poco dopo è morta.

In this photo provide by MSF,  Medecins Sans Frontieres (Doctors without Borders),  taken on Friday, March 28, 2014, healthcare workers from the organisation, react, as they prepare isolation and treatment areas for their Ebola, hemorrhagic fever operations, in Gueckedou, Guinea. Health officials in the West African nation of Guinea say they're now treating eight cases of Ebola in the capital. Dr. Sakoba Keita, a spokesman for the health ministry, announced on national television the virus had reached the city of 3 million. Keita said Friday, March 28, 2014,  at least 70 people have died in the country's south since the Ebola outbreak began last week. (AP Photo/Kjell Gunnar Beraas, MSF)

(AP Photo/Kjell Gunnar Beraas, MSF)

”Nubia è una bambina di tre settimane, nata nel Centro Ebola di MSF a Conakry da una nostra paziente, deceduta lo stesso giorno. Alla nascita Nubia è risultata positiva al test, ma ha risposto bene alle cure ricevute. Siamo felici che sia risultata negativa agli ultimi test, le sue condizioni stanno migliorando, ma essendo la prima neonata a guarire dall’Ebola, continuerà a ricevere supporto medico specialistico prima di tornare a casa”  ha detto Laurence Sailly, coordinatore MSF dell’emergenza in Guinea.

”Il paese ha iniziato un conto alla rovescia di 42 giorni e se non ci saranno nuovi casi fino ad allora, l’epidemia verrà ufficialmente dichiarata finita. Il governo e le comunità hanno lavorato duramente insieme con noi per arrivare a questo risultato. Ma dobbiamo restare vigili per eventuali nuovi casi, affinché tutto ciò che abbiamo costruito non venga distrutto”.

Quella in corso è la peggiore epidemia di Ebola di sempre. Stando agli ultimi dati dell’OMS, ha visto 11.300 decessi su quasi 29.000 casi, soprattutto nei paesi dell’Africa occidentale come Guinea, Liberia e Sierra Leone. MSF è stata in prima linea nella lotta contro l’Ebola fin dall’inizio dell’epidemia. Oggi lavorano ancora nei tre paesi 75 operatori MSF internazionali e circa 1.024 nazionali.

(MNT,  19 novembre)

 

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts