Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: il diario di Marina (Emergency), così abbiamo salvato Mousa e Mohamed

 

GERNADA, 20 novembre – I volontari di Emergency sono tra i pochi che con i loro diari e blog descrivono la situazione in Libia, bucando il muro che la guerra ha creato tra la realtà del paese africano e l’informazione.  Marina è coordinatrice medica in Libia di Emergency e ieri ha scritto:  “Oggi è stato un giorno lungo per tutti, anche qui… Ma il nostro lavoro va avanti”.

Il diario prosegue: ”Qui nell’ospedale per vittime di guerra che abbiamo aperto a Gernada l’attività non si ferma, i feriti hanno bisogno di essere curati. Come Mousa e Mohamed, 12 anni il primo, 9 anni il secondo. Mousa è stato ricoverato quasi un mese fa, arrivava da Al Kofra. Diversi proiettili gli avevano trapassato le gambe, spezzandogli un femore. Per giorni, ferito, è rimasto bloccato nel suo villaggio a causa dei combattimenti insieme a decine di altri feriti. Quando finalmente è riuscito a raggiungere l’ospedale di Emergency le sue condizioni erano critiche, aveva una brutta frattura esposta e ferite infette. Era spaventato, non parlava”.

Marina racconta che i sanitari gli hanno prestato immediate cure. ”Ora le sue condizioni sono migliorate e anche il suo umore: è lui, adesso, che cerca di far sorridere e giocare Mohamed, il suo nuovo vicino di letto arrivato da Bengasi. Durante un attacco, mentre scappava per rientrare in casa, un blindato è passato sul suo piede. Anche Mohamed non è riuscito ad arrivare subito in ospedale per via dei combattimenti. Ora rischia l’amputazione. Mousa e Mohamed sono solo due delle tante vittime della guerra che ogni giorno curiamo nei nostri ospedali. Sono anche loro vittime civili di una guerra senza confini”.

Pagina di ordinario lavoro per i volontari di Emergency in Libia.

(MNT, 20 novembre 2015)

 

 

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts