Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Grandi al Corriere: rifugiati non aprono varco a terroristi

Nuovo Alto Commissario per i profughi si insedia il primo gennaio

MILANO, 21 NOVEMBRE –  Sulla linea dell’Alto Commissario uscente Antonio Guterres ieri in Assemblea Generale, l’italiano Filippo Grandi, che ne prenderà il posto il primo gennaio alla guida dell’UNHCR, ha ribadito che “non c’è nulla di vero nell’affermazione che i rifugiati aprano il varco ai terroristi”.

In un’intervista al Corriere della Sera, Grandi ha detto che “i profughi fuggono perché hanno paura, non vengono a portarla da noi. Cercano riparo, sicurezza, protezione. È un accostamento al meglio emotivo, al peggio in malafede, perché non c’è alcuna evidenza di questo fenomeno”. Ex capo dell’UNRWA, UN Relief and Works Agency, l’agenzia Onu che assiste cinque milioni di profughi palestinesi, il nuovo Alto Commissario ha aggiunto che “e’ indispensabile garantire la nostra sicurezza, ma è importantissimo spiegare che il flusso dei rifugiati non è il canale attraverso il quale il terrorismo arriva in Europa”.

Grandi ha poi reso atto al ruolo avuto dal governo italiano nella sua nomina: “Il governo italiano mi ha fortemente appoggiato nel modo giusto, con discrezione, valorizzando gli aspetti positivi della mia candidatura, sostenendo la necessità che l’Italia fosse più rappresentata ai vertici degli organismi internazionali, tanto più su un dossier così sensibile per il nostro Paese e l’Europa”.

Milanese, 59 anni, Grandi ha alle spalle trent’anni di impegno nella cooperazione internazionale, 27 dei quali come funzionario delle Nazioni Unite.

La sua lunga carriera lo ha portato a concentrarsi sui temi dei rifugiati e sulle operazioni umanitarie: il lato umano di tutti i più grandi conflitti degli ultimi tre decenni. Grandi raccoglierà il testimone da Guterres alla guida di UNHCR – uno staff di 10 mila persone al lavoro in 123 Paesi e all’attivo due premi Nobel nel 1954 nel 1981 – in un momento cruciale nei 65 anni di vita dell’agenzia. Ci sono circa 60 milioni di profughi nel mondo che includono 40 milioni di sfollati all’interno dei confini della loro patria e cinque milioni di palestinesi che fanno capo a l’UNRWA, UN Relief and Works Agency, di cui l’italiano e’ stato a capo fino al 2014. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts