Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libano: Unifil, incontri Portolano a Beirut. Mibil conclude addestramento

BEIRUT, 23 novembre –  Il Capo Missione e Comandante delle Forze UNIFIL nel Libano meridionale, generale Luciano Portolano è tornato a incontrare a Beirut il Ministro della Difesa Samir Moqbel, il Comandante delle Forze Armate Libanesi, Generale Jean Kawagi e il Direttore dell’Intelligence Libanese, Generale Edmond Fadel. Diversi temi sono stati posti sul tavolo della discussione, con l’attenzione rivolta in particolare alla situazione politica e di sicurezza nazionale.0e297cf1-5251-4fdc-9ef8-98404b248d221Medium[1]

Nel corso dei vari incontri, il Generale Portolano ha rinnovato alle autorità libanesi il proprio cordoglio, e quello dei caschi blu di UNIFIL, a seguito dell’attacco terroristico avvenuto nella capitale libanese lo scorso 12 novembre, in cui 46 persone sono rimaste uccise e oltre 240 ferite. “Il nostro pensiero va alle vittime, ai loro familiari e alla gente del Libano” ha detto il Generale, esprimendo poi “il proprio plauso e il pieno sostegno di UNIFIL al Governo libanese per il continuo sforzo nella lotta al terrorismo”.

Portolano ha anche condannato fermamente l’incidente dei giorni scorsi, avvenuto nell’area di operazione di UNIFIL, che ha ostacolato la libertà di movimento delle truppe ONU .“È preciso dovere delle autorità libanesi, assicurare l’incolumità, la sicurezza e la libertà di movimento dei caschi blu” ha ricordato.

​​Nell’ambito delle attività della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL), si è intanto concluso presso il centro di addestramento nazionale nel sud del Libano, il primo corso di Sorveglianza, Ricognizione ed Acquisizione Obiettivi (ISR & TA) a favore delle forze armate libanesi.65cf1c4f-d3c3-4fb7-876e-ad523d721c6e1Medium[1]

L’addestramento della durata di due mesi, condotto dagli istruttori del 185° Reggimento Ricognizione ed Acquisizione Obiettivi Folgore, ha avuto lo scopo di far acquisire ai militari delle forze speciali libanesi la capacità di condurre operazioni di ricognizione e di raccolta dati informativi.

(MNT,  23 novembre  2015)

 

 

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts