Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

COP21: da Melbourne a Rio, mondo marcia per accordo su clima

oltre 2000 eventi, grande assente Parigi dopo attentati

Tokelau (Photo by Litia Maiava)
NEW YORK, 28 NOVEMBRE – Il mondo marcia per il clima: da Wellington in Nuova Zelanda a Tokyo, da New Delhi a Kampala, passando per Beirut sotto piogge torrenziali, poi Roma a Piazza Campo dei Fiori, infine San Paolo, Rio de Janeiro, Ottawa, New York, in bicicletta per 5.000 a Citta’ del Messico. Tra oggi e domani in oltre 150 nazioni manifestazioni e raduni di piazza manderanno ai leader riuniti dal 30 novembre a Le Bourget vicino a Parigi il messaggio che il clima e’ un bene troppo grande e prezioso e va protetto con un accordo che punti in alto prima che sia troppo tardi.
La marcia di Melbourne

La marcia di Melbourne

A Melbourne oggi sono scesi in piazza in 60 mila: a guidare il corteo, il più’ grande per una mobilitazione per l’ambiente mai organizzato in Australia, una delegazione di popoli indigeni. A Quezon City, nelle Filippine, hanno marciato assieme sindacati e verdi, preti e suore. Grande assente e’ proprio Parigi: dopo la cancellazione delle manifestazioni in seguito ai tragici attentati,  del 13 novembre, i parigini hanno ideato eventi alternativi tra cui – una idea di Avaaz – l’installazione delle “scarpe che marciano” a Place de la Republique.

In altre 2000 citta’ vip e cittadini comuni hanno deciso di farsi sentire forte e chiaro. In Italia sono in programma eventi  lungo tutta la Penisola, da Aosta e Trento fino a Palermo.  “Alla marcia per il clima manifesteremo anche per chi non potrà farlo a Parigi. E io a Roma ci sarò”, ha annunciato Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera.

Nella capitale l’appuntamento è alle 14 in piazza Campo dei Fiori.  La marcia si concluderà poi in via dei Fori imperiali con un grande concerto gratuito alle 17. Presenti sul palco Bandabardò, Dolcenera, Meganoidi, Piotta, Têtes de Bois, Kutzo, Sandro Joyeaux, Giobbe Covatta, Andrea Rivera e molti altri, con la presentazione di Massimo Cirri e Sara Zambotti.
Tokelau (Photo by Litia Maiava)

Tokelau (Photo by Litia Maiava)

“Insieme chiederemo ai leader di tutto il mondo di raggiungere un accordo equo, ambizioso e vincolante per contrastare il riscaldamento globale, portandoci il più velocemente possibile verso un futuro 100% rinnovabile”, ha lanciato l’appello Greenpeace, una delle molte organizzazioni che parteciperanno agli eventi. Uno dei quali si e’ svolto a Tokelau, il territorio della Nuova Zelanda diventato nel 2012 il primo al mondo alimentato al 100% ad energia solare.  (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts