Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Italia all’ONU Ginevra, impegno diritti e inclusione disabili

Lo spettacolo organizzato lo scorso dicembre dall'associazione “DanseHabile” a Ginevra alla presenza della Rappresentanza italiana

GINEVRA, 4 DICEMBRE – In occasione della “Giornata Internazionale delle persone con disabilità” promossa dalle Nazioni Unite e celebrata ieri, la Rappresentanza italiana permanente presso le Organizzazioni Internazionali a Ginevra è intervenuta a uno spettacolo di danza organizzato dall’associazione a sostegno dei disabili “DanseHabile”. L’evento si è tenuto al Palais des Nations, sede ginevrina dell’ONU, a conclusione delle celebrazioni che quest’anno sono state dedicate al tema “Inclusione: accesso ed empowerment per le persone con tutte le abilità”. All’incontro ha partecipato il consigliere Alberto Bertoni della Rappresentanza italiana a Ginevra, che ha evidenziato l’impegno italiano a sostegno dei diritti dei disabili e il lavoro svolto dall’Ambasciatore Maurizio Enrico Serra, assente per impegni assunti precedentemente, “per la Task Force per l’accessibilità delle persone disabili del Consiglio per i Diritti Umani”.

“Molti progressi sono stati fatti dall’adozione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (Convention on the Rights of Persons with Disabilities – CRPD)”, ha detto Bertoni, evidenziando che “l’Italia è fortemente impegnata all’implementazione dei diritti dei disabili con l’obiettivo di una loro completa e significativa inclusione nella comunità”.  “Purtroppo dobbiamo però ammettere che esclusione, discriminazione e segregazione di persone con disabilità si verificano tutt’oggi in varie parti del mondo”, ha proseguito Bertoni, precisando che tuttavia “la consapevolezza sulla questione è stata progressivamente aumentata a livello nazionale e internazionale, anche attraverso diverse risoluzioni che hanno affrontato la disabilità da diversi punti di vista, sia qui a Ginevra sia a New York”. La stessa esistenza di una squadra specifica (Task Force) dell’ONU dedicata alle persone “diversamente abili”, ha concluso il rappresentante italiano, “è di per sè una prova dei progressi che sono stati fatti, sebbene gli obiettivi  da raggiungere sono ancora numerosi”. (@francesmorandi, 4 dicembre 2015)

The following two tabs change content below.

Dal 2000 sono giornalista, ho iniziato con un internship per l’agenzia di stampa americana Dow Jones, passando per una breve esperienza all’Ansa a Londra, e tanti anni nelle redazioni milanesi di quotidiani, giornali online e agenzie di stampa. Per me il giornalismo è un servizio, soprattutto per chi non ha voce.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Francesca Morandi

Dal 2000 sono giornalista, ho iniziato con un internship per l'agenzia di stampa americana Dow Jones, passando per una breve esperienza all'Ansa a Londra, e tanti anni nelle redazioni milanesi di quotidiani, giornali online e agenzie di stampa. Per me il giornalismo è un servizio, soprattutto per chi non ha voce. Contact: Website | More Posts

1 Comment on Italia all’ONU Ginevra, impegno diritti e inclusione disabili

  1. Alberto Bertoni // 06/12/2015 at 11:15 am //

    Prego rettificare il mio titolo da Consigliere a Vice Rappresentante Permanente,Primo Consigliere Alberto Bertoni. Inoltre invece divRappresentanza italiana Permanente e’ meglio scrivere Rappresentanza Permanente d’Italia.
    Grazie e distinti saluti
    A.Bertoni

Comments are closed.