Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sant’Egidio: diplomazia discreta in Centrafrica precede visita Papa

ROMA/BANGUI, 5 DICEMBRE – Che la Comunita’ di Sant’Egidio sembri un angolo di paradiso sulla riva destra del Tevere, non e’ stato il primo a dirlo. Ne e’ stato il primo a sottolineare il ruolo di “Onu di Trastevere” del gruppo di intellettuali politicamente impegnati che fanno capo al movimento di laici cattolici che si spendono a tutto campo, dalla pace del mondo alle battaglie per l’abolizione della pena di morte, con risultati concreti.

“Nel dedalo di vicoli di Trastevere, le facciate ocra della piazza contrastano nettamente con il cielo azzurro. La gente passeggia in questo paesaggio da cartolina senza preoccuparsi dei militari di guardia davanti alla piccola chiesa. Non nota neanche l’uomo sui quarant’anni, perennemente indaffarato, che aspira nervosamente una sigaretta per poi scomparire dietro le mura dell’edificio religioso”, scrive Joan Tilouine, giornalista franco-algerino per Le Monde, puntando i riflettori sull’ultima mediazione del gruppo romano che ha aperto la strada alla visita della visita di Papa Francesco in Centrafrica. Nella Giornata delle Nazioni Unite dedicata al volontariato, il testo in italiano e’ sul sito della Comunita’.

Mauro Garofalo

Mauro Garofalo

“Ultimamente Mauro Garofalo, responsabile della Comunità di sant’Egidio a Roma, e persona estremamente discreta, si è occupato molto della Repubblica Centrafricana. Il 30 novembre papa Francesco ha concluso a Bangui, la capitale centrafricana, la sua prima visita in Africa. Una tappa considerata a rischio da molti e anche dal Vaticano. Il 29 novembre il papa ha inaugurato ufficialmente l’anno santo della misericordia aprendo la porta santa nella cattedrale di Notre-Dame, proprio a Bangui”. La storia di questa iniziativa di diplomazia “discreta” e parallela, di cui la Comunita’ di Sant’Egidio e’ protagonista da anni, e’ nell’articolo di Tilouine. Per leggerlo in italiano, cliccare qui. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts