Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Diritti umani: Gentiloni, campagna moratoria esecuzioni fa progressi

ROMA, 10 DICEMBRE – La campagna per la moratoria internazionale contro la pena di morte “continua a fare passi in avanti e a raccogliere un numero di
adesioni, anche se lievi, migliori di anno in anno in sede Onu, e anche quest’anno è così, anche grazie al contributo del nostro Paese”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, presentando alla Farnesina l’Annuario italiano dei diritti umani 2015.

L’Italia e’ tra i Paesi che hanno promosso all’Onu questa campagna e Gentiloni ha osservato che “si tratta di progressi particolarmente significativi, nelle attuali condizioni internazionali”. Nel corso del suo intervento il Ministro Gentiloni ha affermato come l’impegno continuo per la promozione e la tutela dei diritti umani “non debba essere abbandonato e vada anzi rafforzato, nonostante le tensioni geopolitiche e le minacce terroristiche attuali”.

La presentazione dell'Annuario in Farnesina

La presentazione dell’Annuario in Farnesina

Oggi nel mondo si celebra la Giornata dei Diritti Umani. Il titolare della Farnesina ha anche rivendicato “con orgoglio” l’impegno italiano su diversi dossier che hanno a che fare con questi diritti, in particolare in difesa di donne e bambine, come “la campagna contro le mutilazioni genitali femminili e la campagna contro i matrimoni forzati”: un impegno che mobilita l’Italia su “diversi fronti e diversi dossier dei temi dei diritti umani”.

L’Annuario Italiano dei Diritti Umani e’ stato presentato nell’ambito di una conferenza organizzata dal Comitato Interministeriale per i Diritti Umani in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova. All’evento, moderato dal Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani Gianludovico de Martino, sono intervenuti inoltre il Professor Antonio Papisca, Direttore dell’Annuario Italiano dei Diritti Umani presso l’Università di Padova, il Dottor Gianni Magazzeni, dell’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, il Presidente di Amnesty International Italia Antonio Marchesi e il Maestro Alessio Allegrini in rappresentanza di Musicians for Human Rights, gruppo protagonista di un’esibizione musicale nel corso dell’evento.

Le celebrazioni proseguono nel pomeriggio con la presentazione del Rapporto della European Union Fundamental Rights Agency (FRA) “I Diritti Fondamentali in Europa: sfide e risultati nel 2014”. I due eventi, oltre che a rappresentanti istituzionali, sono rivolti a espertiesponenti della società civile e ONG impegnati in materia di attuazione e divulgazione dei diritti umani.

Il nostro Paese ha articolato la propria azione di tutela e promozione dei diritti umani sia a livello bilaterale sia multilaterale intorno ad alcuni settori tematici prioritari, fra i quali ci sono anche la tutela dei diritti dei minori, anche in riferimento alle situazioni di conflitto; la tutela della libertà di religione e credo e dei diritti degli appartenenti alle minoranze religiose.

Nel 2015 l’Italia ha contribuito al raggiungimento di alcuni importanti risultati a protezione dei diritti fondamentali, tra i quali l’approvazione del Piano d’Azione per i Diritti Umani e la Democrazia dell’Unione Europa per il 2015-2019, alla cui stesura l’Italia ha contributo in maniera rilevante. Il Piano d’Azione affronta le questioni più importanti della politica dei diritti umani, secondo responsabilità condivise tra Consiglio, Commissione e Stati membri dell’Unione Europea, per la promozione dei diritti umani e della democrazia nel mondo nei prossimi anni, mettendo in rilievo le priorità che saranno seguite. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts