Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNHCR: Renzi, nel 2016 Italia nel “20 million dollar club”

ROMA, 10 DICEMBRE – L’Italia aumenta considerevolmente il contributo a UNHCR, l’agenzia Onu per i profughi e “già dal prossimo anno entreremo in
quello che loro chiamano il ‘twenty million dollar club'”, il ‘club dei venti milioni di dollari’. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi alla presentazione della collaborazione Enel-Unhcr a sostegno del progetto “Educate a Child” in Siria.

L’Enel ha annunciato oggi una donazione di 500mila euro per consentire a 20mila bambini di andare a scuola in Siria: “Ne siamo orgogliosi. E’ l’1% dei bambini che hanno smesso di frequentare la scuola primaria in quel Paese, se ciascuna grande azienda del mondo facesse l’1% dello sforzo necessario, sarebbe più facile combattere l’ingiustizia e l’assurdità di quel che stiamo vivendo”, ha detto Renzi lodando l’inziativa della utility italiana.

“E’ un momento decisivo per l’Europa, che ha la capacità e le competenze per gestire con successo il fenomeno dei rifugiati. Abbiamo sempre apprezzato il grande impegno dell’Italia”, ha detto Laurens Jolles, delegato Unhcr responsabile per l’Italia e il Sud Europa. La guerra in Siria, secondo le stime del ministero dell’istruzione siriano, sta creando una “generazione perduta” costringendo circa 2,4 milioni di bambini ad abbandonare la scuola dal 2011. Il segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon – ha spiegato Jolles – ha rivolto un appello agli imprenditori privati per risposta tempestiva, concreta e solidale a quanti fuggono. Enel ha risposto”.

L’azienda italiana fa parte del Global Compact delle Nazioni Unite. “Enel non vive la sostenibilità come una serie di dati ma come parte della propria strategia e non c’è sostenibilità senza nuove generazioni”, ha detto la presidente Maria Patrizia Grieco. “Non voglio abituarmi a vedere le foto dei
bambini affogati sulle spiagge della nostra civilissima Europa, trasformate in cimiteri di bambini, e invece mi rendo conto che dalla prima foto già c’è una certa assuefazione”. (@Onuitalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts