Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

COP21: accordo; Obama, “chance salvare mondo”, Renzi Italia protagonista, oggi e domani

COP21 clima Il momento dell'accordo a COP21

(di Alessandra Baldini)

PARIGI, 12 DICEMBRE – Una data che passera’ alla storia: i delegati di 195 nazioni hanno raggiunto un accordo che per due decenni era risultato irraggiungibile, un consenso sul bisogno di abbandonare i carburanti a base di petrolio e un piano per consentire ai firmatari di tradurre le parole in fatti. Per il segretario generale Ban Ki moon, che dell’accordo sul clima aveva fatto un cavallo di battaglia del suo mandato, l’intesa di oggi “segna un punto di svolta decisivo in un viaggio epico per ridurre i rischi del cambiamento climatico”. Quella raggiunta dopo due settimane estenuanti, notti bianche, un testo di accordo di 31 pagine e 29 articoli, oggi è “la migliore chance che abbiamo” di salvare il Pianeta, “e’ un momento di svolta per il mondo”, ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama commentando dalla Casa Bianca l'”ambizioso” accordo sul clima raggiunto a Parigi.

E’ la prima volta che un accordo internazionale sul global warming vincola paesi ricchi e paesi poveri a ridurre le emissioni inquinanti che provocano l’effetto serra. Ban aveva detto mesi fa che non esisteva un piano B all’intesa “perché non abbiamo un pianeta B”. Con questa frase e’ stata illuminata ieri sera la Tour Eiffel.

Il podio della Conferenza di Parigi

Il podio della Conferenza di Parigi

“L’accordo su clima a Parigi è un passo in avanti decisivo. Italia protagonista, oggi e domani”, ha commentato su Twitter il presidente del Consiglio Matteo Renzi.  “Bene accordo al COP21 che va oltre aspettative iniziali. Ora ciascuno rispetti impegni e si faccia monitoraggio”, ha fatto eco la Presidente della Camera Laura Boldrini. A Parigi l’Italia e’ stata rappresentata per la durata del negoziato dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti: “Oggi cambia il corso della storia. 196 Paesi marciano insieme per la salvezza del Pianeta”.

L’accordo, frutto di intensi negoziati e un esempio di diplomazia multilaterale riuscita, e’ stato adottato per consenso: con i delegati riuniti per la sessione plenaria, il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha chiesto se ci fossero obiezioni. Non avendone ricevuta nessuna, ha battuto il martello sul tavolo dichiarando la sessione chiusa. Qualche malumore in aula, Il Nicaragua si e’ lamentato di non avere avuto tempo di parlare, ma l’impressione generale e’ che gli scontenti siano una minoranza.  E anche se il testo negoziato alla fine non raggiunge tutto quello che avevano chiesto gli ambientalisti, e’ quantomeno un freno alla finora inarrestabile deriva di un pianeta sempre più in balia degli elementi. “E’ un accordo ambizioso, flessibile, credibile e durevole”, ha detto il portavoce dell’Onu Stephane Dujarric.

Kerry a Parigi

Kerry, Al Gore e Hollande a Parigi (Ph. Dipartimento di Stato)

L’intesa ha raggiunto il presidente Barack Obama sui campi di golf con il presidente della Banca Mondiale Kim Jim: entrambi in prima linea per condurre in porto l’accordo. “Questa nuova cornice globale  pone le basi per mettere il mondo sulla strada di un mantenimento degli aumenti delle temperature ben sotto i 2 gradi Celsius e si prefigge ambizioni che vanno bel al di la’ di questo tetto. L’accordo manda un forte segnale al settore privato che l’economia globale sta muovendosi verso l’energia pulita e che, con innovazione e ingegno, potremo raggiungere i nostri obiettivi sul clima creando al tempo stesso nuovi posti di lavoro, aumentando gli standard di vita e sollevando milioni di persone dalla povertà'”, ha commentato la Casa Bianca.

Per leggere il testo dell’accordo di Parigi, cliccare qui. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts