Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

In Mozambico con la Cooperazione a sostegno dell’accesso al credito delle donne imprenditrici

cooperazione donne mozambico

MAPUTO, 14 DICEMBRE – “Imprenditrici e accesso al credito in Mozambico”: la Cooperazione Italiana in Mozambico ha organizzato, in collaborazione con il Centro di Coordinamento sugli Studi di Genere dell’Università Eduardo Mondlane, la prima Conferenza Internazionale su Uguaglianza di Genere e Empowerment delle Donne.

Realizzato nell’ambito del Progetto di Sostegno all’Empowerment Socio-Economico delle Donne (PESED) della Cooperazione Italiana, l’incontro ha messo in luce il ruolo rilevante delle piccole e medie imprese di donne che operano nei diversi settori produttivi del Paese (tra i quali l’agricoltura, il turismo, il commercio, l’industria estrattiva) in termini di crescita economica, sviluppo sostenibile ed equo, empowerment delle donne. Ha ugualmente evidenziato come persistano ostacoli alla piena partecipazione delle donne come soggetti attivi nella sfera economica, quali il limitato accesso al credito, le difficoltà della conciliazione del lavoro imprenditoriale con i ruoli attribuiti alle donne nell’ambito della sfera domestica, lo scarso accesso alle informazioni e alla formazione in ambito gestionale e finanziario, la “trappola” dell’informalità e della piccola produzione.

La Conferenza ha visto, tra gli altri, la partecipazione dell’Onorevole Lia Quartapelle, dell’Ambasciatore italiano in Mozambico Roberto Vellano, del Primo Ministro della Repubblica del Mozambico Carlos Agostinho do Rosario, del Ministro del Genere, Infanzia e Welfare Cidalia Chauque, della Presidente della Fondazione per lo Sviluppo delle Comunità Graça Machel e della rappresentante di UNWomen Florence Raes e dell’Esperta Regionale di Genere della Comunità di Sviluppo dell’Africa Australe Muchimba Sikumba-Dils.

Hanno partecipato attivamente anche una pluralità di soggetti, rappresentanti i partner di cooperazione, i Ministeri e le istituzioni dello Stato mozambicano, la società civile, numerose componenti del settore privato, incluse imprenditrici e istituzioni bancarie, e le realtà accademiche e del mondo della ricerca. Come sottolineato dall’Ambasciatore d’Italia a Maputo Roberto Vellano nel suo intervento di chiusura della Conferenza, tutti questi attori “sono chiamati ad aumentare gli sforzi per il consolidamento di un ambiente imprenditoriale dove le donne, libere da discriminazione, con maggiore capacità di scelta, presa di decisione e accesso alle risorse, possano partecipare attivamente contribuendo allo sviluppo del Paese”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts