Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Dopo l’accordo ONU la Libia si riapre, incontro ENI e NOC

Descalzi: la vostra società ha fatto un enorme sforzo per l'unità del Paese.

Il complesso petrolifero di Mellitah, Libia

ROMA, 22 DICEMBRE – Il presidente della compagnia petrolifera di Stato libica National Oil Corporation (NOC), Mustafa Sanalla, ha incontrato l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. Esprimendo soddisfazione per la recente firma dell’accordo promosso dalle Nazioni Unite, che potrà favorire il processo di stabilizzazione della Libia,  al centro dei colloqui anche la situazione generale del Paese nordafricano.

L’incontro, incentrato sulle prospettive di sviluppo del settore petrolifero in Libia, è stato l’occasione per consolidare ulteriormente gli ottimi rapporti tra le due società, legate da una storica partnership che fa di Eni il maggiore produttore di idrocarburi straniero in tutte le regioni della Libia. “La National Oil Corporation, il cui ruolo è riconosciuto dalla comunità internazionale  è da sempre il nostro interlocutore in Libia – ha dichiarato Claudio Descalzi -. Questa società ha fatto un enorme sforzo per l’unità del Paese. È riuscita in anni difficili a sostenere e sviluppare il settore energetico in tutta la Libia. Per questo motivo – ha aggiunto l’Ad – vogliamo dare un riconoscimento alla professionalità, al grande impegno operativo e al sacrificio che NOC ha saputo esprimere in un periodo di così complessa e profonda trasformazione del Paese”.

Mustafa Sanalla ha dichiarato: “NOC ha lavorato duramente per proteggere le risorse minerarie dello Stato e garantire benefici a tutto il popolo libico, nonostante il contesto di instabilità. Sono molto soddisfatto che la collaborazione con un partner così importante per noi come Eni sia proseguita senza interruzioni”. Eni è presente in Libia dal 1959, dove attualmente produce oltre 300.000 barili al giorno di olio equivalente. (OI, 22 dicembre 2015)

The following two tabs change content below.

Dal 2000 sono giornalista, ho iniziato con un internship per l’agenzia di stampa americana Dow Jones, passando per una breve esperienza all’Ansa a Londra, e tanti anni nelle redazioni milanesi di quotidiani, giornali online e agenzie di stampa. Per me il giornalismo è un servizio, soprattutto per chi non ha voce.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Francesca Morandi

Dal 2000 sono giornalista, ho iniziato con un internship per l'agenzia di stampa americana Dow Jones, passando per una breve esperienza all'Ansa a Londra, e tanti anni nelle redazioni milanesi di quotidiani, giornali online e agenzie di stampa. Per me il giornalismo è un servizio, soprattutto per chi non ha voce. Contact: Website | More Posts