Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Bambini profughi in Europa, 70 anni fa e oggi: una photogallery UNICEF

UNICEF profughi bambini © UNICEF/UN04765/Gilbertson VII

NEW YORK, 26 DICEMBRE – L’opera umanitaria dell’UNICEF in Europa e’ cominciata nei primi anni dopo la Seconda Guerra Mondiale: nei primi anni ’50, milioni di bambini – sfollati, migranti, poveri, orfani – ricevevano assistenza. Settanta anni dopo, la missione dell’organizzazione dell’ONU per l’infanzia continua: l’UNICEF fa lo stesso con le centinaia di migliaia di profughi e migranti entrati nel Continente a livelli che non si vedevano dalla fine della guerra. Di questi, uno su quattro sono bambini mentre il numero dei minori accompagnati in cerca di asilo e’ in aumento.

Per mostrare analogie tra il dramma di oggi e quello di ieri, l’UNICEF ha pubblicato una galleria di foto che mostrano azioni di analoga assistenza da parte dei suoi operatori a sette decenni di distanza. C’e’ una bambina a cui vengono prese le misure per un nuovo grembiule in un orfanotrofio a Napoli nel 1949, contrapposta alla distribuzione di abiti di inverno a una folla di profughi siriani, afghani e iracheni a Tabanovce (Macedonia) nel 2015.

UNICEF famiglie

© UNICEF/UN04765/Gilbertson VII

Nel 1945 in Grecia famiglie occupano piccoli spazi divisi da lenzuola in un campo di accoglienza provvisorio per sfollati, una scena analoga a quella del 2015 di un campo nell’aeroporto di Templehof in Germania, lo stesso usato nel ponte aereo di Berlino, che oggi ospita 2000 profughi del 1948 di Berlino.

© UNICEF/UN04765/Gilbertson VII

© UNICEF/UN04765/Gilbertson VII

E tornando in Italia, negli anni Cinquanta, una colonia per bimbi disabili che giocano a calcio. Nel 2015 in Macedonia teen-ager giocano a calcio in un centro di accoglienza migranti: “Ai bambini servono spazi dove si possano sentire sicuri, riposare e dove possano ricevere sostegno emotivo”, afferma UNICEF.

Per il link alla galleria di foto UNICEF clicca qui.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts