Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

SIDS: da Italia alla Fao un nuovo impegno per sicurezza alimentare

due milioni di dollari per affrontare climate change

Vanuatu al passaggio del tifone Pam

ROMA, 31 DICEMBRE – Per la Cooperazione Italiana l’anno comincia con un nuovo impegno a favore delle SIDS, i piccoli stati isola in via di sviluppo sulla linea del fronte del cambiamento del clima. La Direzione della Cooperazione ha destinato alla FAO un contributo di 2 milioni di dollari per promuovere la sicurezza alimentare e affrontare le sfide ambientali nelle isole minacciate dall’innalzamento dei mari.

Il contributo rientra in un impegno totale di 5 milioni di dollari a favore di progetti messi in piedi dall’agenzia dell’Onu per l’agricoltura e l’alimentazione e che riguardano, tra gli altri, Mauritania, Niger, Etiopia e Senegal. L’iniziativa “Assisting Small Island Developing Countries States (SIDS) to integrate the agricultural Sectors into Intended Nationally Determined Contributions to UNFCCC (UN Framework Convention on Climate Change)” dovrebbe partire in febbraio e interesserà Grenada, Guyana, Saint Kitts and Nevis, Suriname, Micronesia, Kiribati, Samoa, Solomon Island e Vanuatu.

Il Trust Fund, parte di un piu’ ampio progetto multi-donors della FAO a sostegno dei SIDS, punta a fornire assistenza alle istituzioni competenti dei singoli Paesi  favorendo conoscenze tecniche avanzate per affrontare i rischi legati ai cambiamenti climatici, assicurando la produzione agricola anche in situazioni climatiche estreme e rafforzando la sicurezza alimentare nutrizionale, soprattutto delle comunita’ più’ vulnerabili.

Il finanziamento italiano era stato formalmente annunciato dal Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni nel corso della Conferenza “Enhancing food security and climate adaptation in SIDS” svoltasi a EXPO lo scorso ottobre: rappresenta un significativo seguito concreto in relazione ai documenti conclusivi adottati e un ulteriore segnale dell’attenzione italiana alle problematiche dei SIDS. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts