Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Cadono le sanzioni all’Iran, nuova fase politica ed economica mondiale

TEHERAN, 17 gennaio – Da oggi Teheran torna ufficialmente a far parte del consesso mondiale dopo che il rapporto dell’Aiea, l’agenzia internazionale per l’energia atomica, ha finalmente dato il via libera all’applicazione dell’accordo sul nucleare con l’Iran. Per l’Aiea infatti, l’Iran ha rispettato gli impegni presi nel settore nucleare con le sei potenze mondiali, i cinque ,membri 635724686685312500_Obama-and-Hassan-Rohani[1]permanenti del Consiglio di Sicurezza (Usa, Gb, Francia, Russia e Cina) più la Germania.

Nel darne l’annuncio a Vienna la responsabile della diplomazia europea Federica Mogherini in una conferenza stampa congiunta con il ministro iraniano degli esteri Javad Zarif. Mogherini ha detto che l’accordo sul nucleare è entrato in vigore e che le sanzioni revocate sono sia quelle europee e quelle degli Stati Uniti, sia quelle dell’Onu. La responsabile della diplomazia Ue ha parlato di “accordo storico”, “forte” e “giusto”.

E il presidente iraniano Hassan Roahani ha subito twittato: ‘’E’ una vittoria gloriosa per l’Iran’’.

Il presidente Usa Barack Obama ha firmato l’ordine esecutivo per revocare le sanzioni all’Iran legate al suo programma nucleare, mentre il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, “plaude” all’entrata in vigore dell’accordo sul nucleare iraniano. “E’ un traguardo significativo che riflette lo sforzo e la buona fede di tutte le parti per rispettare gli impegni presi”, ha detto elogiando “la loro determinazione”.

Aspra la prevista reazione di Israele: ‘’L’Iran non ha abbandonato le sue ambizioni nucleari: ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu, aggiungendo che Israele continuerà a seguire da vicino la vicenda e a denunciare eventuali infrazioni.

In-attesa-del-petrolio-dellIran-Teheran-non-ha-più-le-sanzioni-dellOccidente-696x473[1]Gli Usa libereranno sette iraniani detenuti nelle carceri statunitensi nello ‘scambio di prigionieri’ con Teheran. L’accordo, secondo fonti iraniane rimbalzate sui media Usa, prevede anche che gli Usa rinuncino all’estradizione di 14 iraniani accusati di aver acquistato armi dagli Usa a favore di Teheran, mentre in Iran sono stati liberati “quattro cittadini statunitensi, incluso Jason Rezaeian”, il capo dell’ufficio di Teheran del Washington Post.

Si apre adesso una nova fase politica internazionale ma soprattutto il gigantesco mercato dei consumi iraniani in un paese che ha fretta e fame di mettersi al passo con il resto del mondo.

(MNT, 17 gennaio 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts