Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Croce migranti di Lampedusa approda al British Museum

LONDRA, 20 GENNAIO – Il dramma delle migrazioni nel Mediterraneo e’ approdata al Britich Museum: una croce ricavata dal legno del barcone naufragato il 3 ottobre al largo di Lampedusa e’ entrato nelle collezioni del museo londinese. Il direttore Neil Mac Gregor ha dato luce verde all’acquisizione proposta dalla curator Jill Cook, ma anzi ne ha fatto l’ultimo oggetto entrato nelle collezioni del British nell’arco del suo mandato.

La croce di Francesco Tuccio (BBC)

La croce di Francesco Tuccio (BBC)

La croce e’ opera di Francesco Tuccio, un falegname dell’isola, che dal 2011 ha smesso di fare mobili per dedicarsi a trasformare in oggetti di speranza e spiritualità le carcasse di legno che hanno trasportato per mare il loro carico di disperazione. A bordo del barcone da cui l’artigiano ha realizzato la croce di British hanno perso la vita 366 persone in un naufragio che ha messo la crisi dell’immigrazione sotto gli occhi del mondo inducendo la Marina Italiana a lanciare la missione di ricerca e soccorso Mare Nostrum.

images-2Francesco Tuccio ha realizzato dal 2011 croci per i più diversi destinatari. Piccole croci per ogni migrante, croci per ogni parrocchia della Sicilia, ma anche un calice da messa e un altare per Papa Francesco. “Sono felice e orgoglioso di essere stato contattato dal museo”, ha detto alla BBC: “Ma basterà il fatto che questo messaggio ha raggiunto un muse così importante a rompere il muro nel cuore di persone ancora così’ indifferenti a questa terribile crisi”.

Il British ha deciso di puntare sulla croce di Francesco per inscrivere il dramma dei migranti nelle sue collezioni: “Non mostriamo fotografie, mostriamo oggetti”, ha detto la Cook, che e’ stata il motore dell’acquisizione:  “In questo senso i migranti che hanno perso tutto, erano invisibili. Poi sono venuta a sapere del falegname e della sua croce”. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts