Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Cooperazione: Mario Giro nuovo vice-ministro

lungo impegno nella Comunita' di Sant'Egidio

Giro Mario Giro con il presidente della Repubblica di Guinea Alpha Condé

ROMA, 28 GENNAIO – Mario Giro e’ il nuovo vice-ministro degli esteri con la delega alla Cooperazione. La nomina e’ stata decisa dal Consiglio dei Ministri. “Un abbraccio di benvenuto a Enzo Amendola e complimenti a Mario Giro”, ha commentato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni sul suo profilo Twitter dopo la promozione di Giro e la nomina di Amendola al suo posto a sottosegretario alla Farnesina.

“Ringrazio il Presidente del Consiglio Matteo Renzi della fiducia. La cooperazione è uno strumento essenziale per la buona internazionalizzazione del nostro paese in tutte le aree del mondo, per portare l’immagine di un’Italia che sostiene concretamente i valori dell’umanesimo e di accoglienza nelle aree di crisi, per favorire il dialogo
tra culture”, ha detto Giro dopo la nomina.

“Nel mondo, in ogni angolo, anche i più difficili e remoti, c’è domanda d’Italia, delle sue eccellenze e delle nostre risposte ai problemi posti dalla globalizzazione. E’ la risposta di lungo periodo alla mobilità tra i popoli”, ha aggiunto il nuovo vice-ministro:  “La cooperazione è un modo di concepire i rapporti con tutti i paesi, di partecipare tutti alla globalizzazione. Non sentire di subirla. Fare cooperazione è una proposta ideale da offrire ai nostri giovani, un’alternativa al nichilismo proposto dai terroristi”.

Il posto di vice-ministro era vacante dopo il passaggio di Lapo Pistelli all’ENI e dopo che, l’anno scorso, il Parlamento italiano ha approvato la riforma della cooperazione. “Adesso abbiamo un nuovo sistema di cooperazione rinnovato che mira ad ottenere l’unitarietà e la coerenza di tutti i mille attori italiani di cooperazione dal volontariato, agli enti locali, le università alle ONG alle piccole e medie imprese ai
migranti. Ognuno – ha detto Giro – può dare un contributo unico e originale”.

Romano, classe 1958, Mario Giro si e’ formato politicamente alla Comunita’ di sant’Egidio. Con la Comunita’, soprannominata “la piccola Onu di Trastevere”, alla metà degli anni ottanta inizia l’impegno nelle relazioni di dialogo interreligioso, in particolare col mondo musulmano, e partecipa all’organizzazione degli incontri annuali internazionali di preghiera per la pace. Sempre con Sant’Egidio dal 1989 lavora in Africa, in Costa d’Avorio e nel Camerun.

Nel 1996 Giro partecipa alle riunioni preliminari a Roma per risolvere la crisi in Burundi e ai negoziati del patto per il futuro dell’Albania. In Kosovo ha contribuito all’attuazione dell’accordo del 1º settembre 1996 tra il presidente serbo Milosevic ed il leader kosovaro Rugova che ha garantito l’accesso alle scuole di kosovari albanesi nel 1997-1998 Nel 2006 prende parte a diverse missioni come mediatore nel Sudan meridionale.

Giro entra al governo nel 2013 come sottosegretario agli Esteri e come tale esercita le deleghe sull’America Latina, l’Africa SADC e per  la promozione della lingua e cultura italiana. Nel 2014 viene confermato sottosegretario agli Esteri nel Governo Renzi. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts