Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Lotta al Daesh, domani Small Group alla Farnesina a presidenza Gentiloni-Kerry


 

ROMA, 1 febbraio – Si riunisce domani alla Farnesina il vertice ministeriale del cosiddetto Small Group, che comprende i paesi maggiormente impegnati nel quadro della ben più ampia Coalizione globale per il contrasto a Daesh, cui spetta un ruolo particolare di guida politica e strategica dello sforzo collettivo. Il vertice è co-presieduto dal ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni e dal Segretario di Stato americano John Kerry, e vede la partecipazione dei ministri degli Esteri di 23 paesi, europei, occidentali e della regione, e dell’Alto Rappresentante per la politica estera della UE.

Quello di Roma è il terzo vertice ministeriale dello Small Group, dopo quelli tenutesi a Londra (gennaio 2015) e a Parigi (giugno 2015), e si tiene ad un anno dalla istituzione del gruppo.

CZ5twz4VAAA-OBJ-1L’Italia è uno dei paesi più impegnati della Coalizione anti-Daesh in ragione del suo contributo sostanziale e multi-dimensionale alle sue attività, in particolare nel settore militare, nella formazione delle forze di polizia irachene, del contrasto al finanziamento di Daesh, del contrasto al fenomeno dei cosiddetti foreign fighters, e nelle attività di comunicazione pubblica per contrastare la propaganda di Daesh.

Due giorni fa, secondo indiscrezioni del New York Times, gli Stati Uniti avrebbero chiesto all’Italia  – con una lettera del segretario alla Difesa Carter alla ministra Roberta Pinotti – un ulteriore impegno per i bombardamenti sulle roccaforti dell’Isis in Siria, e ieri il minsitro Gentiloni ha avuto una conversazione telefonica con Kerry.

Secondo la Farnesina il vertice di domani consentirà di trarre un bilancio delle attività dell’anno passato, e di rafforzare e accelerare lo sforzo collettivo, nella prospettiva di affrontare le sfide ancora aperte.  Poiché il successo del contrasto a Daesh dipende anche dai processi politici in corso, verrà confermato il pieno sostegno al governo iracheno guidato dal Primo Ministro Al Abadi e alle consultazioni intra-siriane iniziate a Ginevra dall’inviato speciale Staffan De Mistura in vista dell’avvio della transizione politica in Siria.

(MNT,  1 febbraio 2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts