Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Renzi in Nigeria, Ghana e Senegal: “L’Africa è una priorità”

Sul tavolo, migrazione, strategie per contrastare il terrorismo, commercio e candidatura al Consiglio di Sicurezza dell'Onu

Renzi e Buhari

ROMA, 1 febbraio – Visita ufficiale di Matteo Renzi in Africa sub-sahariana: il primo ministro è partito il 1 ° febbraio per la Nigeria, il Ghana e il Senegal per discutere di lotta al terrorismo, migrazione, accordi commerciali e anche della candidatura italiana per un seggio non permanente al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per il periodo 2017-2018. “Investiamo sull’Africa perché pensiamo che sia doveroso per il nostro posizionamento geografico e geopolitico. Se vogliamo combattere la povertá, sradicare il terrorismo, affermare valori condivisi l’Africa oggi è la prioritá. E dopo anni di assenza l’Italia ci deve essere”, ha scritto Renzi nella sua ultima e-news.

La visita di Renzi è iniziata dalla Nigeria, dove sabato sera gli estremisti di Boko Haram hanno ucciso 86 persone, tra le quali bambini bruciati vivi: “Voglio esprimere tutta la nostra amicizia per i tragici eventi di ieri. Distruggeremo i terrorismi con determinazione perché i nostri valori, le nostre idee sono troppo profonde per essere bloccate da queste persone”, ha detto Renzi ad Abuja, dove ha incontrato il presidente Muhammadu Buhari. “Assecondaremo la sua leadership nella lotta al terrorismo”, ha continuato il premier, sottolineando che la Nigeria è “un Paese ricco di talenti e risorse” e “dopo anni di assenza, l’Italia ci deve essere”.

Lunedì Renzi raggiungerà anche Accra, Ghana, e il presidente John Dramani Mahama. Martedì poi visiterà il mausoleo di Kwame Nkrumah e parlerà al Parlamento del Ghana. In Senegal, incontrerà il primo ministro Mohammed Dionne, prenderà parte al seminario del “Programme d`Appui au Développement Economique et Social” finanziato dalla cooperazione italiana, per poi incontrare Macky Sall, Presidente della Repubblica del Senegal e dell’ECOWAS.

La sua visita segue le missioni in Mozambico, Congo e Angola (luglio 2014) e in Etiopia e Kenya (luglio 2015): “Per la terza volta in meno di due anni una delegazione di Palazzo Chigi scende sotto il Sahara (non era mai accaduto nei 70 anni precedenti”, ha continuato Renzi.

Il 17 gennaio, Mario Giro, vice ministro degli esteri con delega alla Cooperazione, ha visitato la Guinea-Conakry, la Guinea-Bissau e il Burkina Faso a pochi giorni dagli attacchi rivendicati da Al Qaeda nel Maghreb islamico, mentre l’ex Vice Ministro dello Sviluppo Economico, attualmente Ambasciatore d’Italia presso l’Ue Carlo Calenda ha visitato il Ghana lo scorso dicembre. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts