Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Gentiloni visita il WFP e annuncia l’aumento degli aiuti umanitari. Sicurezza alimentare in agenda

Cousin e Gentiloni

ROMA, 3 FEB – “Il governo ha deciso di aumentare gradualmente il proprio contributo agli aiuti umanitari, che l’anno prossimo crescerá in modo significativo. In tutte le maggiori crisi umanitarie, Italia e Wfp lavorano insieme”, ha detto il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni durante la visita ufficiale alla sede romana dell’agenzia Onu. Dopo l’incontro con il direttore esecutivo Ertharin Cousin, ha elogiato “la professionalità dello staff e il pericolo che corre”. Poi una sosta al Giardino della Pace e al Memorial Wall, dove ha reso omaggio a coloro che hanno perso la vita in servizio, in particolare all’italiana Paola Biocca, morta in un incidente aereo nel 1999 in Kosovo.

A pochi mesi dalla fine del 2015, l’anno dell’Esposizione Universale su “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e della Carta di Milano – “vera eredità” di EXPO -, Gentiloni è stato “il primissimo ministro degli Esteri italiano a visitare il Wfp”, ha detto Cousin, ringraziando l’Italia per “la partnership e l’impegno nell’aiutarci a raggiungere l’obiettivo di ‘fame zero’ e di sradicare la povertá”.

La sicurezza alimentare è stata al centro della riunione tra Cousin e Gentiloni, che ha proseguito incontrando il personale dell’agenzia che ogni anno assiste circa 80 milioni di persone in 80 paesi: “Grazie per il vostro contributo nel salvare vite in diversi Paesi del mondo, dalla Siria all’Iraq, dallo Yemen al Sud Sudan, ma anche in crisi meno conosciute come quelle in alcuni Paesi dell’Africa”, ha detto il ministro.

L’Italia, che ospita la sede del WFP – “Roma è la vostra casa”, ha sottolineato Gentiloni -, lo scorso anno ha sostenuto l’agenzia con un contributo 25 milioni di dollari per la realizzazione di progetti soprattutto in Africa e nel Medio Oriente. Il Paese è anche il principale donatore della Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi, gestito dall’agenzia. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts