Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Kyenge a Repubblica: “Dopo ritorno dell’Italia in Africa, organizzare un summit con i Paesi più strategici”

Renzi è stato per la terza volta in Africa dal 1° al 3 febbraio, a pochi giorni dalla visita di Giro in Guinea-Conakry, Guinea-Bissau e Burkina Faso

Credits: BORIS HEGER/AFP/Getty Images

ROMA, 9 FEBBRAIO – «Organizzare un Summit tra l’Italia e i Paesi africani più strategici»: l’eurodeputata PD già ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge accoglie la visita di Renzi del 1-3 febbraio in Africa  (la terza dal 2014) e il prossimo lancio della «nuova Agenzia per lo sviluppo chiamata a cambiare il volto e l’anima della cooperazione italiana» come «un’opportunità», «una necessità per dimostrare ai nostri partner africani e alla Comunità internazionale che l’Italia è davvero “tornata” in Africa».

«Un vertice di questo genere manderebbe un segnale forte anche interno, all’intero nostro ‘sistema Paese’, chiamando tutti a fare sistema, a partire da coloro che sul tema Africa si stanno impegnando da più tempo. Dal mondo istituzionale alla società civile, passando per il settore privato e le diaspore», suggerisce Kyenge in una lettera a Repubblica.

Citando il premier italiano che nei giorni scorsi ha parlato dell’Africa come di una «priorità» della politica estera, e rifacendosi al vice ministro degli Esteri con delega alla Cooperazione Mario Giro che pure ha fatto visita in Guinea-Conakry, Guinea-Bissau e Burkina Faso a metà gennaio (proprio all’indomani degli attentati di Ouagadougou) e che ha definito l’Africa «una nuova frontiera», Kyenge rilancia: «La nostra ‘conversione’ all’Africa non sia sporadica”.

Non solo l’emergenza migrazioni o terrorismo, ma anche opportunità per le imprese italiane, là dove secondo le stime dell’African Economic Outlook, quest’anno si dovrebbe registrare una crescita economica del 4,5-5%, insiste l’eurodeputata, sottolineando che il lavoro che eventuali investimenti genererebbero sarebbe «l’antidoto migliore per ridurre le disuguaglianze sociali che alimentano il terrorismo e il traffico di essere umani di cui i migranti africani sono le prime vittime».

Per leggere l’intera lettera, cliccare qui.
(@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts