Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Kosovo, comandante forze alleate in visita al contingente Kfor

PRISTINA,  10 febbraio – Il Generale Philip Breedlove, comandante delle Forze alleate in Europa (Supreme Allied Commander Europe – SACEUR), ha incontrato i militari della KFOR presso il quartier generale della missione multinazionale della NATO, a Pristina. Nel corso di un briefing, il generale di divisione Guglielmo Luigi Miglietta, comandante di KFOR, e lo staff internazionale hanno presentato a Breedlove la situazione operativa corrente e delineato i progressi compiuti sulla sicurezza in Kosovo.

96754889-86cd-4c30-8b68-8ff5a31b0ba91Medium[1]Particolare attenzione è stata dedicata ai flussi migratori che stanno interessando la regione e al fenomeno del terrorismo di matrice islamica e ai ”foreign fighters”. Negli ultimi anni è stato rilevato, nell’area balcanica, un evidente incrementro dell’attività di proselitismo religioso. ”La presenza della KFOR costituisce un deterrente e in questo senso la missione NATO è un valido sensore per una valutazione corretta del problema del terrorismo”, ha sottolineato il Generale Miglietta.

Prima di concludere la sua visita Breedlove ha incontrato i militari di KFOR a cui ha rivolto parole di vivo apprezzamento per l’impegno volto a garantire un ambiente sicuro e libertà di movimento a favore di tutta la popolazione del Kosovo. Durante la sua visita, il generale Breedlove, accompagnato dal generale Miglietta, ha avuto l’occasione di incontrare le principali cariche politiche del Kosovo, gli ambasciatori delle principali nazioni che contribuiscono alla missione in Kosovo e i rappresentanti di EULEX, EU, UNMIK e OSCE.

L’Italia che contribuisce alla missione NATO KFOR con oltre 570 militari di tutte le forze armate, impiegati principalmente nel settore Ovest del Kosovo e nel quartier generale della missione, ne mantiene la leadership dal 2013.

(MNT,  10 febbraio  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts