Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Berlino premia Fuocoammare: Orso d’Oro 2016 a Gianfranco Rosi

BERLINO, 20 FEBBRAIO – Berlino premia “Fuocoammare”. L’Orso d’Oro della 66/ima edizione Berlinale va al film documentario del regista italiano Gianfranco Rosi che guarda in faccia i volti dei migranti nei viaggi di fortuna e di morte per tentare di vivere una vita.

Rosi, regista di “Sacro Gra” (Leone d’Oro 2013), lo ha girato a Lampedusa e ha dedicato l’Orso “a quanti non sono riusciti a raggiungere quell’isola” che è la porta sud d’Europa, dove polemiche su muri o politiche di redistribuzione passano in secondo piano di fronte all’emergenza reale della migrazione e dei salvataggi. La sua macchina da presa riprende e esplora i volti di chi cerca salvare migranti e profughi dal mare che ingoia, dal buio della notte.

Il film aveva vinto gia’ vinto tre premi: il premio della “Giuria ecumenica”, il premio di “Amnesty International” e il premio della “Giuria dei lettori del Berliner Morgenpost”. Dopo l’annuncio dell’Orso, velocissimo il commento su Twitter di Matteo Renzi:

Mentre il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha salutato il successo di un film i cui ingredienti sono migrazioni, cinema, solidarietà: “Vince Italia che fa l’Italia”.

Samuele è un bambino di 12 anni. Soffre il mal di mare e ha l’occhio pigro. E’ grazie a lui che conosciamo le realtà di alcuni isolani, dal papà pescatore al dottor Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, che da decenni assiste gli uomini, le donne e i bambini sopravvissuti alle traversate o dichiara i decessi di chi non ce l’ha fatta. Poi le telecamere di Rosi, che nell’isola si è immerso per più di un anno, entrano in un centro di accoglienza, fino a imbarcarsi su una nave militare italiana, all’opera dopo una nuova tragedia. Una delle tante raccontate dai tg e dai giornali, che continuano a fare notizia ma forse meno scalpore, in un ripetersi giornaliero e annoso. Rosi ce la fa sentire e vedere in faccia. Come a dire basta con gli occhi pigri, “l’Europa sta facendo molto poco”.

“Mi sono chiesto spesso il perché i lampedusani hanno avuto questa accoglienza negli anni”, racconta Rosi, riferendo di una riflessione di Bartolo: “In fondo la risposta è che noi siamo un popolo di pescatori e i pescatori accolgono tutto quello che viene dal mare”.

In concorso per l’Orso d’Oro alla Berlinale 2016, il film uscirà nelle sale italiane il 18 febbraio. La critica lo ha accolto con grande favore. Cliccare qui per leggere la recensione del Guardian. (@aaserafini/@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts