Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Siria: accordo per tregua da sabato; Gentiloni, Italia fa la sua parte

NEW YORK, 22 FEBBRAIO – Intesa Usa-Russia: dovrebbe scattare alla mezzanotte di sabato il cessate-il-fuoco in Siria. Dalla tregua sono esclusi gli attacchi contro gruppi come l’Isis e al Nusra. L’accordo e’ sponsorizzato da Stati Uniti e Russia e suggellato in una telefonata tra i presidenti Barack Obama e Vladimir Putin. “L’Italia fa la sua parte. Tutti devono collaborare”, ha commentato il ministro degli esteri Paolo Gentiloni parlando di un barlume di speranza.

“E’ un’opportunità reale per fermare lo spargimento di sangue”, ha detto Putin promettendo che Mosca fara’ “il lavoro necessario” con il governo di Damasco, auspicando che gli americani facciano lo stesso con le opposizioni.  E’ arrivato il momento di “alleviare la sofferenza del popolo siriano, galvanizzare il processo politico a guida Onu e concentrarsi sulla sconfitta dell’Isis”, ha detto Obama. Mosca e Washington lavoreranno insieme per determinare quali
gruppi non dovranno essere colpiti. E per promuovere e monitorare il rispetto della tregua, stabiliranno una “linea diretta di comunicazione per scambiare informazioni importanti”, ha fatto sapere il Dipartimento di Stato.

L’intesa e’ stata accolta con prudenza all’Onu. Un altro cessate-il-fuoco in programma venerdì’ scorso non si era concretizzato. L’inviato speciale per la Siria Staffan de Mistura ha accolto l’annuncio “con la dovuta cautela” dopo “cinque anni di orrore”. Mentre il segretario generale Ban Ki-moon ha usato un “se”: “Se il cessate il fuoco verrà rispettato”, si creerà “un ambiente più favorevole alla ripresa dei negoziati politici”. Secondo de Mistura il ritorno al tavolo potrebbe essere “imminente” se le violenze cesseranno sul terreno e se sarà consentito il
passaggio di aiuti umanitari per le popolazioni assediate. Ce n’e’ bisogno secondo le ONG: gli aiuti umanitari devono arrivare con urgenza per evitare che nelle citta’ sotto assedio si continui a morire di fare. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts