Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migrazioni, Giro a Vita: “UE e Stati membri coltivino il dialogo con l’Africa”

La firma della cancellazione del debito della Guinea con Mario Giro, la ministra delle Finanze Malado Kaba e degli Affari Esteri Kamará

ROMA, 7 MARZO 2016 – “Se compariamo 1,8 miliardi destinati a 23 paesi africani per cinque anni con i tre miliardi l’anno offerti alla Turchia, c’è un problema. Siamo ovviamente consci che i turchi vanno aiutati perché confrontati ad un’emergenza assoluta, ma non possiamo chiudere gli occhi sui flussi che arrivano da Sud”. Proprio mentre a Bruxelles, l’emergenza migranti è al centro del vertice UE-Turchia con Ankara che rialza la posta, chiedendo altri tre miliardi (oltre i tre già previsti) per fronteggiare la crisi dei rifugiati, un accesso più veloce ai visti Schengen per i cittadini turchi e un’accelerazione della sua richiesta di adesione, Mario Giro, vice ministro degli Esteri con delega alla cooperazione internazionale, in un’intervista a Vita, sottolinea: il “fenomeno va gestito e negoziato in modo serio, sia tra gli Stati membri che con i paesi terzi, in particolar modo l’Africa”.

“Con i paesi partner dobbiamo negoziare una politica seria di rimpatri, fatta nello spirito della cooperazione. Una scelta che l’Italia ha adottato anni fa e che continua ad adottare, attraverso un dialogo costruttivo sia con l’Unione Africana che in via bilaterale. Questa è la strada che dovrebbe perseguire l’UE e gli Stati membri con i paesi terzi, implicando l’UA”, spiega Giro. Aggiunge che l’Italia già partecipa “a livello decisionale” al Fondo fiduciario Africa che definisce “di estrema importanza, perché consente di intervenire sulle cause che spingono ad emigrare e di gestire i flussi”.

“Abbiamo presentato dei progetti, il primo in Etiopia, e altri seguiranno in Sahel”, continua il vice ministro, inquadrando Ong e diaspore come alleati sul territorio, la cui ocnoscenza dei paesi di origine è “un grande valore aggiunto per il sistema Italia”. Per leggere l’intera intervista, clicca qui.

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts