Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Festival delle carriere: oggi si chiude con incontri aziende, ong, enti e giovani

ROMA, 8 marzo – Si chiude oggi a Roma la quattro giorni del Festival internazionale delle Carriere che ha visto la partecipazione di migliaia di ragazzi provenienti da oltre 110 paesi, desiderosi di confrontarsi con le realtà lavorative internazionali.

L’ultima delle quattro intense giornate, durate le quali i giovani hanno potuto ‘assaggiare’ e simulare una loro presenza in settori come la stampa, la diplomazia e il mondo degli affari, è dedicata al vero e proprio contatto con le decine di aziende presenti  in qualità di espositori alla facoltà di Economia dell’Università di Roma, La Sapienza. Si tratta di un’arena nella quale si incontrano giovani e aziende, organizzazioni non governative, enti  disposti a costruire e offrire  carriere internazionali. Una presa di contatto che costituisce un’opportunità unica per ragazzi agli ultimi due anni della scuola e per giovani appena laureati che, muniti di curriculum, affrontano colloqui con chi il lavoro è disposto ad offrirlo.

festival-carriere-internazionali-2016[1]Durante le prime due giornate i partecipanti del Rome Press Game, del Rome Business Game, del RomeMUN e del Corso di Orientamento alle carriere internazionali hanno avuto modo di incontrare illustri ospiti che hanno contribuito a fornire loro una formazione a 360° sul mondo della comunicazione, dell’economia e delle relazioni internazionali: i referenti di UNICEF Italia ONLUS e di DELOITTE per il Rome Business Game, Gabriele Zagni (LA 7), Misa Urbano (Radio Cusano Campus) ed Emanuela del Re (EPOS) per il Rome Press Game, gli Ambasciatori di Irlanda, Malesia, Sud Africa, Palestina, Danimarca, Ungheria e il Politicl Officer dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma per il Rome Model United Nations, il Min. Pl. Stefano Baldi, i referenti di ISFOL, Go Study Australia, Hutong School, Kaplan International e WEP per il corso di Orientamento alle Carriere Internazionali.

Tra i grandi enti internazionali promotori dell’iniziativa che i giovani hanno potuto conoscere, il College d’Europe e il King’s College di Londra,  il World Food Programme e l’IFAD e tanti altri organismi internazionali  come il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, la rappresentanza in Italia della Commissione europea, UNICEF Italia ONLUS e Amnesty International che hanno accompagnato i ragazzi partecipanti nelle intense giornate di crescita umana e professionale.

Il bilancio generale dell’evento di Roma, il primo nel suo genere sarà tracciato anche in base ai risultati della giornata di oggi, ma certamente i numeri già sono significativi: 110 paesi espositori, 30 mila persone presenti elle varie sedi della manifestazione durante i quattro giorni, un impegno significativo dei ragazzi nelle vaie sessioni di lavoro e degli organizzatori, l’Associazione no profit Giovani nel Mondo.

(MNT,  8 marzo  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts