Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ue-Turchia, UNHCR “preoccupata”. Grandi, “Aiuti anche a Libano e Giordania”

Iacomini, UNICEF Italia: "Il prossimo vertice a Idomeni"

NEW YORK, 8 MARZO 2016 – L’agenzia dell’ONU per i rifugiati ha espresso preoccupazione per la dichiarazione di lunedì sera dei capi di Stato e di governo dell’UE e della Turchia a seguito del vertice sulle migrazioni. In particolare il timore verte su “quegli accordi che prevedono il ritorno generalizzato di tutte le persone da un paese all’altro senza che le misure di protezione per i rifugiati siano sufficientemente illustrate loro, in conformità con gli obblighi internazionali”.

L’UNHCR accoglie sì con approvazione il contributo finanziario dell’UE a sostegno della la Turchia, che ospita quasi 3 milioni di rifugiati, ma per il capo dell’Agenzia Onu per i rifugiati, Filippo Grandi, intervenuto l’8 marzo alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, è “molto importante” che “anche gli altri paesi che ospitano rifugiati, come Libano e Giordania, possano beneficiare di queste misure”. Grandi ha espresso apprezzamento per la valutazione di “percorsi legali per il resettlement” e ha proposto la creazione di “screening” per evitare che le categorie ad alto rischio vengano respinte o riportate al Paese di provenienza.

Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia ha ribadito che “il principio umanitario fondamentale del ‘non nuocere’ deve guidare le autorità in Europa, nei Balcani e in Turchia ad ogni passo, quando si tratta della cura dei prendersi cura dei bambini rifugiati e migranti”.

E proprio pensando “i figli innocenti di territori dove non c’è pace”, Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia rilancia: il prossimo vertice si faccia a Idomeni, dove oggi 14 bambini sono stati ricoverati in ospedale per ipotermia. “Idomeni sprofonda nel fango. Lo stesso rischio che corre l’Europa. Solo guardando la realtà con i propri occhi, solo osservando a che punto siamo arrivati, i capi di Stato e di governo potranno capire che bisogna mettere fine a questa tragedia umanitaria europea”.

Clicca qui per leggere le dichiarazioni complete di UNHCR, Grandi e UNICEF. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts