Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sanski Most, riapre il centro servizi: dalla Cooperazione Italiana 65mila euro

Altri 65mila euro per incoraggiare l’agricoltura

SARAJEVO, 10 Marzo 2016 – Riapre oggi il centro servizi di Sanski Most, nel nordovest della Bosnia ed Erzegovina, grazie al contributo di 65mila euro della Cooperazione Italiana che ne ha finanziato la ristrutturazione “dopo i gravi danni subiti dalle alluvioni” del 2014. La struttura, che ospita anche la biblioteca comunale ed è la principale sede di eventi culturali, di formazione e ricreativi, “torna ad essere il cuore delle attività cittadine per uno sviluppo socio-economico sostenibile del territorio”, ha detto l’ambasciatore italiano a Sarajevo, Ruggero Corrias. Alla cerimonia di inaugurazione della struttura ha partecipato anche il sindaco Mustafa Avdagic.

Sanski Most dopo le alluvioni del 2014

Sanski Most dopo le alluvioni del 2014

“A Sanski Most, la Cooperazione italiana sta finanziando anche donazioni in fertilizzanti, sementi e attrezzature agricole per altri 65.000 euro a beneficio di 16 associazioni e 125 produttori”, ha continuato l’ambasciatore. La prima tranche di donazioni in fertilizzanti è stata consegnata il 29 gennaio scorso, per un valore di oltre 30mila euro, altri 35mila euro finanzieranno l’acquisto di sementi, sistemi per l’irrigazione ed attrezzature agricole, spiega una nota della rappresentanza italiana a Sarajevo.

 

La Cooperazione Italiana sta attuando un progetto di ricostruzione post-alluvioni da un milione di euro a favore di agricoltori, allevatori e piccole e medie imprese, a Srebrenica, Maglaj, Derventa, Orasje e Zvornik, oltre che a Sanski Most. (AS)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts