Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Afghanistan: cani per polizia di frontiera a ‘lezione’ da carabinieri a Camp Arena

Afghanistan

HERAT,  17 MARZO – Lezioni diverse per i carabinieri italiani in Afghanistan. Si tratta di un addestramento per gli amici a quattro zampe a Camp Arena, la base italiana a Herat: questa volta gli allievi del corso organizzato dal Police Advisory Team Carabinieri, sono Likus e Seijei, due bellissimi cani da pastore malenois della Afghan Border Police (la forza di polizia che si occupa della difesa delle frontiere del paese), addestrati per la ricerca di esplosivi e di armi.

Afghanistan

Un momento dell’addestramento a camp Arena

Il corso di aggiornamento e mantenimento si è sviluppato in tre giornate di addestramento durante le quali conduttori e cani hanno ripetuto manovre di base ed esercizi di affiatamento.  L’obiettivo, raggiunto, è stato anche quello di ampliare lo spettro di sostanze da ricercare, con l’aggiunta di nuove tipologie di esplosivi. Il corso è stato realizzato con la collaborazione dell’Unità Cinofila dell’Esercito appartenenti alla Task Force Arena, i cui membri  provengono dal Gruppo Cinofilo del CE.MI.VET. di Grosseto, ed alla collaborazione della cellula di specialisti di TAAC West che si occupa di analizzare, prevenire e contrastare la minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati nel teatro operativo afghano.

Gli agenti della polizia di frontiera hanno dimostrato notevole dimestichezza e capacità nella conduzione dei loro colleghi ‘a quattro zampe’, riuscendo ad eseguire con disinvoltura tutti gli esercizi preparati dagli addestratori ed hanno mostrato vero entusiasmo e voglia di migliorarsi con i consigli e le indicazioni dei militari italiani. Al termine dell’attività addestrativa LIKUS e SEIJEI hanno ricevuto un controllo di routine e le cure del veterinario del Contingente Italiano  che li ha trovati in ottima forma e pronti a fornire il proprio prezioso contributo alla sicurezza degli uomini della polizia di frontiera e dei cittadini afghani.

Il corso è stata anche l’occasione per la consegna di due kit per l’addestramento e due borse operative che i militari italiani hanno voluto donare ai colleghi afghani per agevolarli nella loro attività.

(@novellatop , 17 marzo 2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts