Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mattarella in Camerun, tra crisi profughi e accordi cooperazione

YAOUNDE, 17 MARZO – “I muri non risolvono le crisi dei profughi. Servono responsabilita’ condivise”, ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella incontrando a Yaounde il presidente del Camerun, Paul Biya: “Serve una leadership capace di coniugare sicurezza, solidarietà e rispetto dei valori e della dignita’ umana”. Il Camerun in questo rispetto, secondo Mattarella, offre un esempio anche per l’Europa.

Primo capo di Stato italiano a visitare il Camerun, paese con cui l’Italia ha relazioni diplomatiche da 56 anni, Mattarella e’ arrivato oggi nella capitale del paese soprannominato “Piccola Africa” con una agenda piena di impegni che includono la firma di cinque importanti accordi, uno con l’Università di Padova per la formazione di ingegneri.

Se non si fornisce una risposta valida alla minaccia terroristica, nessun paese può dirsi “al riparo”, ha detto Mattarella intervenendo su uno dei temi più caldi di questi giorni dopo gli  attentati in Turchia e in Costa d’Avorio della scorsa settimana.

Yaounde è impegnata nell’accoglienza di profughi che fuggono dalle violenze di Boko Haram: ne ospita 330 mila (300mila dal Ciad e 30 dalla Nigeria) in due campi per rifugiati. Mattarella, nel corso del suo incontro con Biya ha sottolineato come “la società camerunese sia un modello di solidarietà, ha voluto inviare un messaggio all’Europa: “Risposte a emergenze umanitarie come quelle dei migranti e dei rifugiati – ha detto – richiedono una assunzione di responsabilità, capacità di leadership che sappia coniugare sicurezza, solidarietà e rispetto dei valori e della dignità umana. Erigere muri e barriere non rappresenta una soluzione”.

I media locali hanno dato molta rilevanza alla visita. Yaounde chiede facilitazioni per i visti per i camerunensi in Italia e l’intensificazione degli scambi. Roma
importa materie prime dal Camerun (alluminio, cacao, frutta), ma è molto presente nel settore edile (il Cameroun prevede la costruzione di circa tre milioni di abitazioni negli anni a venire) ed in quello della trasformazione agricola (Ferrero ha un suo stabilimento nel Paese e uno dei momenti clou della visita di Mattarella e’ il taglio del nastro delle strutture portate dal padiglione Kinder + Sport a Expo e trasformare in aule didattiche).

Il Camerun inoltre riconosce all’Italia di essere il Paese straniero più impegnato in Africa nella lotta alle malattie infettive (per il contrasto all’Aids). Le università dei due paesi hanno ottime relazioni, in particolare quelle di Padova e la Ca’ Foscari di Venezia per la formazione di ingegneri. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts