Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Varricchio al GEI, Italia paese talenti, Onu guadagnerà da ingresso in CdS

familiarita' con Obama, "Armando how are you?"

NEW YORK, 21 MARZO – “How are you, Armando?”: con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama esiste un’antica familiarità e di questi tempi “le relazioni personali significano molto”, spiega il nuovo ambasciatore italiano a Washington Armando Varricchio, in trasferta a New York per incontrare il GEI (Gruppo Esponenti Italiani) e ricevere dalle mani del suo presidente, Lucio Caputo, il Gei Friendship Award in riconoscimento dei suo molti successi in Italia e all’estero.

 Varricchio, che torna a Washington da Roma dove era Consigliere diplomatico della Presidenza del Consiglio, ha presentato le credenziali a Obama il 2 marzo e in quell’occasione c’e’ stata una “conversazione aperta” sulla situazione in Italia e in europea. “Il presidente americano segue attentamente le nostre discussioni. Siamo come una famiglia che si incontra per Natale e tutti ne approfittano per tirar fuor le proprie rimostranze. L’importante e’ che alla fine si finisca il pranzo brindando tutti assieme”.
Nel suo discorso al GEI, l’ambasciatore ha passato in rassegna i tanti temi che occupano il suo mandato sullo sfondo delle riforme che si stanno attuando in Italia per “rendere il paese più efficace e liberarne il potenziale”. Ricordando in particolare i problemi connessi con il terrorismo, le guerre in corso e il problema degli immigrati, Varricchio ha citato anche un impegno a sostegno della candidatura italiana per un seggio non permanente  in Consiglio di Sicurezza nel biennio 2017-18. Si voterà a fine giugno e l’Italia, “paese dei talenti”, ha molto da offrire in caso di elezione: “Le Nazioni Unite guadagneranno dall’avere come membro del Consiglio un paese stabile e capace, che tra l’altro il prossimo semestre avra’ la presidenza di turno del G7”.
Veneziano, classe 1961, Armando Varricchio si e’ laureato a Padova ed e’ entrato al Ministero degli Esteri nel 1986. E’ tornato negli Usa per la seconda volta dopo esser stato dal 2002 al 2006 all’Ambasciata di Washington come Primo Consigliere  responsabile per le questioni economiche e commerciali, finanziarie e globali, la cooperazione nel campo scientifico e tecnologico e i rapporti bilaterali nel settore dell’industria aerospaziale e della difesa.

Il GEI, formatosi nel 1974, è un’associazione senza fini di lucro, di cui fanno parte i rappresentanti delle maggiori aziende, organizzazioni e istituzioni italiane attive negli Stati Uniti che hanno ritenuto opportuno riunirsi, a titolo personale, nel Gruppo per svolgere ogni attività che possa servire al miglioramento dell’immagine dell’Italia negli Stati Uniti. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts