Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Bruxelles: Mogherini a sopresa a Ginevra, pace Siria e’ chiave contro Isis

cellule in Europa, pronte a colpire

Staffan de Mistura and Federica Mogherini Ph: Denis Balibouse/Reuters

GINEVRA, 23 MARZO – Federica Mogherini e’ intervenuta a sorpresa nei colloqui di pace sulla Siria recandosi da Bruxelles a Ginevra per chiedere a entrambe le parti di raggiungere un accordo politico che ponga fine alla minaccia di nuove stragi come quelle di ieri nella capitale belga. L’ex ministro degli Esteri ha incontrato l’inviato speciale dell’Onu per la Siria Staffan de Mistura e le delegazioni del governo e dell’opposizione impegnate nei colloqui intrasiriani di Ginevra.

Per l’Europa e’ una priorita’: ci potrebbero essere 400 combattenti ben addestrati e  pronti a colpire ‘in autonomia’, scegliendo luoghi, tempi e metodi di attacco, secondo quanto ha riferito l’Associated Press, da alte fonti di sicurezza europee e
irachene. Si tratterebbe di cellule ‘interconnesse’, come quelle che hanno agito a Parigi e a Bruxelles, sguinzagliate in molti dei paesi del Vecchio continente. Italia compresa.

Giunta a Ginevra su invito di de Mistura, Mogherini ha espresso pieno appoggio agli sforzi dell’inviato ed ha riferito di aver chiesto alle parti siriane un chiaro impegno sul consolidamento e l’estensione della cessazione delle ostilità e
dell’accesso umanitario, nonché un chiaro impegno ad entrare nel processo politico per la transizione politica e la pace in Siria. Parte della risposta agli attentati di Bruxelles – ha detto Mogherini parlando con i giornalisti – è costituita dal lavoro di de Mistura per portare la pace in Siria. La pace è importante per la Siria e per la regione, per l’Europa e il mondo, perché la minaccia che giunge in Europa e altrove ha una chiara connessione con l’estensione di Daesh in Siria, ha osservato.

Piu’ in dettaglio, Federica Mogherini ha confrontato il capo della delegazione di Damasco, Bashar Ja’afari, chiedendogli di impegnarsi in negoziati concreti sulla transizione politica e osservando che era il suo compito di portare un messaggio dall’Europa che “la situazione in Siria deve cessare”.

In conferenza stampa, Mogherini ha detto che “entrambe le parti devono entrare in un processo politico senza ritardi, senza giochi, e nello spirito di raggiungere una conclusione”. La Ue da anni chiede al presidente siriano Bashar al-Assad di farsi da parte ma Mogherini ha detto che la sua priorita’ e’ di chiedere alle parti di raggiungere un’intesa che renda più facile un attacco contro l’Isis. (@alebal)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Comment on Bruxelles: Mogherini a sopresa a Ginevra, pace Siria e’ chiave contro Isis

  1. Pierpaolo // 24/03/2016 at 3:23 am //

    Federica Mogherini scopre ora il terrorismo che da 5 anni a questa parte insanguina la Siria.
    Farebbe meglio ad eclissarsi, anche e soprattutto a Bruxelles.

Comments are closed.