Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migrazioni: da aprile a Los Angeles una mostra fotografica Hcr-Annenberg

Partecipano alcuni tra più grandi fotografi del mondo

Migrazioni

LOS ANGELES, 28 MARZO – Il fenomeno dei flussi migratori visti attraverso una luce diversa, con un ‘’occhio fotografico’ particolare, in grado di suscitare sentimenti e osservazioni nuovi. E’ questo l’intento di una mostra, ‘Refugee’, organizzata dall’agenzia dell’Onu per i rifugiati Hcr e dalla fondazione benefica americana Annenberg che si aprirà tra meno di un mese (il 24 aprile) a Los Angeles, e che illustra attraverso l’obiettivo dei più grandi fotografi del mondo la crisi dei rifugiati.

Migranti

Migranti

La mostra si tiene sino al 21 agosto nello Spazio Annenberg per la fotogradia di Los Angeles e ospita lavori di fotografi come Lynsey Addario, Omar Victor Diop, Graciela Iturbide, Martin Schoeller et Tom Stoddart, presentando moment’ della vita quotidiana delle persone che fuggono dalle loro case e dal loro paese. Si tratta di uomini e donne che lottano per sopravvivere, che hanno dei bisogni e delle emergenze, ma anche sogni e speranze

L’Alto commissario per i rifugiati, Filippo Grandi ha osservato che ”questa iniziativa giunge al momento opportuno perchè la violenza e il mancato rispetto dei diritti umani sradicano le persone ovuqnue nel mondo ad un ritmo senza precedenti”. Per Grandi dunque ”le fotografie di questa mostra illustrano il loro coraggio, la loro forza e resilienza….mostrando che non si tratta di un movimento anonimo, ma di persone comuni, ma definite, che sono state costrette a fuggire”.

I fotografi presentano immagini dei rifugiati in Bangladesh e Myanmar, in Camerun o nella Repubblica Centrafricana, in America centrale, in Messico e anche negli Stati Uniti, ma soprattutto in Grecia, Croazia, Slovenia, Serbia e Germania.

A corredo della mostra, fotografie scattate dagli stessi protagonisti, giovani profughi, e un documentario sul lavoro dei fotografi in vista della mostra.

(@novellatop , 28 marzo 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts