Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: colloquio Gentiloni-Serraj, partono aiuto Cooperazione

ROMA, 31 MARZO – Aiuti di urgenza alimentari (860 tonnellate) e medici (3 kit sanitari generici, in grado di garantire la cura di 30.000 pazienti) saranno spediti in  Libia dalla Cooperazione Italiana per essere distribuiti ai cittadini libici in maggiore difficoltà dal governo di accordo nazionale. Lo ha annunciato il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in un colloquio telefonico con il Primo Ministro designato libico, Fayez al Serraj.

310x0_1452345854344_Fayez_Sarraj__GentiloniSerraj, che parlava dal suo ufficio a Tripoli, ha confermato la determinazione del Consiglio presidenziale a procedere nel dialogo con tutte le parti libiche per consolidare il governo di accordo nazionale e avviare la stabilizzazione del Paese.

Sull’attuale situazione a Tripoli, Serraj ha riferito che al momento non si registrano scontri, anche se il quadro resta caratterizzato da evidenti tensioni. Il Ministro Gentiloni – informa un comunicato della Farnesina – ha rinnovato l’appoggio italiano al governo di accordo nazionale e il sostegno ad ogni azione volta ad allargare e a consolidare la sua base di consenso.

Gli aiuti annunciati da Gentiloni hanno un valore di oltre un milione di euro. Nella loro parte alimentare, sono stati erogati al World Food Programme per la distribuzione a favore della popolazione civile di razioni che daranno da mangiare a 70.000 persone (14.000 famiglie), scelte fra le categorie più vulnerabili (15% bambini con meno di 5 anni, 36 % minori fra i 5 ed i 17 anni) della popolazione della Libia Occidentale (Tripoli e dintorni).

A questa iniziativa se ne aggiungerà una seconda – che verrà parimenti realizzata nei prossimi giorni – consistente nella fornitura di 3 kit sanitari generici (ognuno dei quali é in grado di garantire la cura di 10.000 pazienti per 3 mesi) e di 4 della tipologia anti trauma destinati a prestare soccorso ai feriti traumatizzati (ognuno per 100 casi), per un valore complessivo di circa 100.000 Euro.

L’intervento in questione si aggiunge al precedente pacchetto di aiuti umanitari dell’importo di 1,4 Milioni di euro disposto dalla Cooperazione Italiana nello scorso gennaio. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts