Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

WFP: pasti a scuola finanziati da Cooperazione Italiana per bimbi libanesi e siriani

Foto: WFP/Dina El Kassaby

BEIRUT, 4 APRILE – Il WFP ha lanciato un programma di pasti scolastici, finanziato dalla Cooperazione Italiana alla Sviluppo, a sostegno di bambini libanesi e siriani che frequentano le scuole pubbliche elementari in Libano.

“L’istruzione è essenziale per fornire ai giovani del Libano e della Siria gli strumenti necessari per contribuire alla regione in cui vivono in una fase difficile e segnata da disordini”, ha detto il Direttore del WFP in Libano, Dominik Heinrich. “Fornendo pasti giornalieri nutrienti ai bambini a scuola, il WFP riesce a garantire loro un consumo nutrizionale migliore e incoraggia i genitori a mandarli a scuola regolarmente.”

I pasti includono una confezione di latte o di succo di frutta, snacks prodotti localmente e della frutta, in modo da fornire l’energia necessaria agli studenti per concentrarsi e per trarre vantaggio dalle lezioni.

L’arrivo di oltre un milione di rifugiati siriani negli ultimi cinque anni ha messo a dura prova i servizi pubblici libanesi, compreso il settore dell’istruzione. Per far fronte alla nuova situazione, oltre 250 scuole pubbliche nel paese hanno introdotto un sistema di doppi turni, permettendo l’iscrizione di un maggior numero di studenti.

Il programma, finanziato dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo, permette ora al WFP di fornire pasti giornalieri nutrienti a 10.000 bambini vulnerabili libanesi e rifugiati siriani che frequentano 13 di queste scuole elementari pubbliche. Le scuole scelte si trovano nelle comunità più vulnerabili in Libano, identificate da UNICEF e UNHCR. Il programma è realizzato in stretta cooperazione con il ministero dell’Istruzione e dell’Istruzione Superiore.

“Il nostro programma di pasti scolastici è un investimento nell’istruzione e nel futuro della prossima generazione. Nelle scorse settimane, da quando abbiamo lanciato il programma pilota, abbiamo già registrato progressi nella frequenza scolastica e nella capacità degli studenti di concentrarsi sulle lezioni,” ha aggiunto Heinrich.

Ogni mese, il WFP fornisce assistenza alimentare a 600.000 rifugiati siriani, tra i più vulnerabili in Libano, attraverso la fornitura di voucher alimentari elettronici con cui possono acquistare il cibo di cui necessitano nei mercati locali. Dal 2013, il WFP ha immesso quasi 600 milioni di dollari nell’economia locale libanese. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts