Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giro in Namibia: “le nuove amicizie si fanno a tu per tu”

WINDHOEK, 8 APRILE – Con Mario Giro l’Italia va alla scoperta della Namibia. “Non e’ mai stato un paese prioritario per la cooperazione italiana, non ha partecipato a Expo e l’Italia non ha una ambasciata in loco. Eppure siamo stati qui per dirci: lavorare insieme? Nel passato no, ma nel futuro? Perche’ no?”, ha sostenuto Giro sul suo profilo Twitter: “Le nuove amicizie si fanno a tu per tu”.
Un “tu per tu” basato su un approccio comune a problemi come la pena di morte (Windhoek appoggia l’iniziativa all’Onu per la moratoria universale) che per il numero due della Farnesina si e’ tradotto in un incontro con la vice-primo ministro e ministro degli esteri Netumbo Nandi Ndaitwah che Giro ha invitato a Roma per la Conferenza Italia-Africa del 18 maggio e con cui sono stati messi in piedi interventi concreti di cooperazione, tra cui un ingente numero di borse di studio e corsi di formazione per studenti e polizia namibiana. Con il Ministro dell’Energia Obeth Kandjoze sono state discusse invece opportunità di sviluppo nel settore della tutela dell’ambiente e delle energie rinnovabili in cui gli italiani sono già presenti, ad esempio con Enel, con impianti fotovoltaici e infrastrutture idriche.
E’ un approccio che risponde a quella nuova cultura della cooperazione scaturita dalla riforma varata l’anno scorso e qust’anno entrata a regime: “Una cooperazione che non sia solo aiuto pubblico allo sviluppo ma anche partenariato pubblico/privato con un ruolo della Cassa Depositi e Prestiti, che diventa banca di sviluppo, un ruolo del tutto nuovo. Questo modifica la visione dei paesi prioritari, l’attuale lista è basata sull’aiuto pubblico allo sviluppo, un approccio umanitario che resta essenziale, ma oggi si tratta di allargare la nostra visione: ci sono paesi nei quali si può intervenire in modo diverso, attraverso il settore privato, attraverso la Cassa Depositi e Prestiti o con il blending, cioè il partenariato pubblico-privato, dove le imprese sono coinvolte come nuovi soggetti della cooperazione su settori strategici, per esempio l’energia”, aveva spiegato Giro prima della partenza in una intervista a tutto campo a East online: “E’ un salto dimensionale e un salto qualitativo. Cambia la cultura della cooperazione, quindi cambia il nostro approccio”.

Giro e’ arrivato in Namibia dalla Tanzania e si rechera’ a seguire in Mozambico. In marzo, prima di Dar es Salaam e Windhoek, il viceministro aveva accompagnato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Etiopia e Camerun. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts