Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Elisabetta Belloni nuovo Segretario della Farnesina, per la prima volta una donna

ROMA, 9 APRILE – Sfondato un nuovo soffitto di vetro. Elisabetta Belloni, l’attuale capo di gabinetto del ministro Paolo Gentiloni, è stata nominata dal Consiglio dei Ministri Segretario Generale della Farnesina, ed e’ la prima volta per una donna. Belloni prende il posto di Michele Valensise che si e’ dimesso nelle scorse settimane.

Numerose le congratulazioni,  a partire da quelle della Presidenza della Camera Laura Boldrini e del Senato Marina Sereni, tutte che sottolineano la novità della presenza di una donna ai vertici della carriera diplomatica dove, anche per motivi generazionali, sono ancora poche le donne in posizioni apicali. I segnali vanno pero’ nel segno di un cambiamento: nel corso di meno di un anno Mariangela Zappia e Emanuela D’Alessandro sono state nominate  consigliere diplomatico rispettivamente di Palazzo Chigi e del Quirinale.

Romana,  laureata in Scienze Politiche alla Luiss, Elisabetta Belloni e’ stata una apripista fin da giovanissima: fu la prima studentessa a essere ammessa, insieme a un’altra ragazza, all’Istituto Massimiliano Massimo dei Gesuiti, scuola fino a quel momento esclusivamente maschile. E’ in carriera diplomatica dal 1985 e debutta, posta in servizio fuori ruolo, presso l’Unido a Vienna. Negli anni ’90 è Primo Segretario, prima presso le organizzazioni internazionali a Vienna, poi all’Ambasciata d’Italia a Bratislava. Rientrata a Roma si occupa di Russia e Paesi dell’Europa centro orientale presso la Direzione Affari politici della Farnesina.

Nel 2004 Elisabetta Belloni viene nominata Capo dell’Unità di Crisi (la prima donna nel ruolo) e a novembre, solo un mese e mezzo dopo, a Natale, deve affrontare la tragedia dello tsunami nel sudest asiatico con migliaia di italiani presenti nella zona interessata, centinaia di dispersi, il difficile compito di contattare le famiglie delle vittime, e la gestione dei rimpatri. Nel marzo del 2007, ancora da capo dell’Unità di Crisi, è in prima linea anche per la liberazione del giornalista Daniele Mastrogiacomo in Afghanistan, che lei stessa defini’ “un gioco di squadra”.

Nel 2008, di nuovo la prima volta per una donna, viene nominata Direttore della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, dove resterà fino al 2012. Nel 2013, da Direttore della Direzione generale per le Risorse e l’Innovazione, gestisce il taglio dei costi del ministero. L’anno dopo viene promossa Ambasciatore, una delle poche donne in diplomazia ad aver raggiunto finora il più alto grado della carriera. Nel 2015 l’incontro con Gentiloni alla Farnesina, fino alla nomina oggi ai vertici del Ministero. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts