Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: dall’Italia 1 milione per assistenza alimentare. Wfp, siamo grati al governo di Roma

Razioni di cibo a 80.000 persone per un mese

Libia

IL CAIRO, 18 APRILE –  Il WFP – il programma alimentare dell’Onu –  si è felicitato per il contributo di un milione di euro stanziato dal governo italiano che servirà a fornire assistenza alimentare, di cui si ha estremo bisogno, alle persone vulnerabili colpite dal conflitto in corso in Libia.

Libia

Bambino libico

Il contributo permetterà al WFP di fornire razioni di cibo a oltre 80.000 persone in Libia per un mese. Ogni razione può sfamare una famiglia di cinque persone per un mese e contiene prodotti alimentari di base come riso, pasta, ceci, farina di grano, olio vegetale, concentrato di pomodoro e zucchero.
”l WFP è molto grato al governo dell’Italia per il suo impegno nel sostenere le famiglie colpite e le comunità in Libia”, ha detto Carlo Scaramella, vice direttore del WFP per il Medio Oriente, il Nord Africa, l’Asia centrale e l’Europa orientale.
Nel 2016, l’organizzazione dell’Onu prevede di sostenere fino a 210.000 persone tra le più vulnerabili in Libia con assistenza alimentare salvavita: si tratta di sfollati libici, le comunità ospitanti, i rifugiati registrati e i richiedenti asilo.

”Il conflitto in Libia continua a causare un grande numero di sfollati nel paese e di conseguenza aumentano i bisogni umanitari”, ha spiegato Wagdi Othman, Direttore del WFP in Libia.

Oltre all’Italia, il WFP  ha ringraziato gli altri donatori, inclusi il Fondo Centrale per la Risposta alle Emergenze dell’ONU (CERF), il Canada e tutti coloro che forniscono finanziamenti flessibili. Tuttavia, per continuare a fornire assistenza alimentare salvavita a decine di migliaia di libici che ne hanno un disperato bisogno fino alla fine dell’anno, il WFP lancia un appello per trovare immediatamente 15,4 milioni di dollari, che sostituiscono il sostegno indispensabile.

(@novellatop, 18 aprile 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts