Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

‘Farnesina porte aperte’ a maggio tra Google Art Institute e “Open House Roma”

Nella stessa settimana mostre sui rapporti Italia-Giappone

Farnesina

ROMA, 26 APRILE –  Per la VII Giornata della Trasparenza, il ministero degli Esteri ripropone dal 7 al 13 maggio ‘Farnesina Porte Aperte’, l’iniziativa attraverso cui incontra il grande pubblico e che da anni rinnova l’impegno del Ministero nella promozione del proprio patrimonio in Italia e all’estero: un’occasione, afferma la presentazione,  per dialogare direttamente con i cittadini, rendere trasparente la propria attività istituzionale, far conoscere la storia dell’edificio, delle sue collezioni e del suo patrimonio storico-archivistico e librario, trasformare uno spazio pubblico in un bene condiviso da tutti. Protagonista di questa edizione sarà ‘Google Art Institute’, grazie alla partecipazione della Collezione Farnesina alla piattaforma online attraverso la quale il pubblico di tutto il mondo può accedere a immagini ad alta risoluzione delle opere delle collezioni di musei partner.

La Farnesina

La Farnesina

La manifestazione sarà inaugurata sabato 7 maggio con l’adesione del Palazzo della Farnesina, per la prima volta, a Open House Roma, evento annuale che celebra il design e l’architettura della Capitale. Oltre 170 siti solitamente inaccessibili, notevoli per peculiarità architettoniche e artistiche, vengono aperti al pubblico attraverso visite guidate gratuite.

Il Palazzo della Farnesina sarà poi visitabile dall’11 al 13 maggio, attraverso un percorso che attraverserà gli ambienti più rappresentativi del piano nobile, del secondo e del quarto piano, in cui sono allestite alcune fra le opere più significative della Collezione Farnesina, la raccolta d’arte contemporanea del Ministero. In particolare, l’allestimento del secondo piano, che sarà inaugurato in questa edizione di Farnesina Porte Aperte, è dedicato alle diverse correnti attive negli anni ’80 e ’90 e include opere, fra gli altri, di Ubaldo Bartolini, Bruno Ceccobelli, Omar Galliani, Giorgio Griffa, Felice Levini, Titina Maselli, Renato Mambor, Piero Pizzi Cannella, Grazia Varisco.

Farnesina

Uno degli scaloni interni

In occasione dei 50 anni dalla realizzazione del grande mosaico per il Ministero degli Affari Esteri (1966), verrà organizzato un incontro sulla figura di Toti Scialoja, poliedrico artista, illustratore, scenografo, poeta e docente attivo a Roma e all’estero nella seconda metà del Novecento.

Lo spazio della sala Mappamondi sarà inoltre dedicato alla celebrazione dei 150 anni dei rapporti tra Italia e Giappone, grazie a una selezione di fotografie tratte dalla mostra ‘MEIAN – Chiaroscuri giapponesi’ dell’artista Alessandra Maria Bonanotte e a una mostra documentale e bibliografica del materiale custodito presso l’Archivio Storico e la Biblioteca del Ministero, centrata sul primo trattato bilaterale di amicizia e commercio, firmato a Yeddo, il 25 agosto 1866. La Fondazione Italia-Giappone organizzerà un convegno di studi durante il quale si approfondiranno tematiche legate alla storia dei rapporti bilaterali.

Come partecipare

È possibile prenotare una visita guidata del Palazzo della Farnesina sabato 7 maggio attraverso il sito di Open House Roma.

(@novellatop, 26 aprile 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts