Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Eleanor Rigby compie 50 anni: Orchestra Toscana e UNHCR la dedicano ai profughi

"sono loro i lonely people"

FIRENZE, 28 APRILE – “All the lonely people/Where do they all come from? All the lonely people/Where do they all belong?” Il 28 aprile 1966 i Beatles entravano nello studio 2 di Abbey Road per registrare uno dei loro capolavori: Eleanor Rigby. Era un giovedì, proprio come oggi. Nel giro di altre tre sessioni il brano fu completato. Sarebbe stato pubblicato il 5 agosto di quell’anno come primo singolo dell’album Revolver, uscito lo stesso giorno.

A cinquant’anni esatti di distanza, l’Ottetto d’archi dell’Orchestra della Toscana ne realizza una originale versione utilizzando i soli strumenti che furono usati allora (4 violini, 2 viole, 2 violoncelli).

Il video, prodotto da Fondazione Sistema Toscana con il patrocinio di UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), vuole accendere una luce sulla necessità di accoglienza e solidarietà verso i rifugiati.

L’idea di questo incontro è nata dalla considerazione che le domande poste dal testo, “Tutta questa gente sola da dove viene?”, “Tutta questa gente sola a chi appartiene?”, siano ancora estremamente attuali. Nel mondo ci sono più di 60 milioni di persone in fuga da guerre, persecuzioni, e violazioni dei diritti umani. “Sono loro, oggi, i protagonisti ideali del brano. L’invito a non lasciarli soli, è anche la riflessione a non considerare questa condizione come un loro esclusivo problema”, si legge nel messaggio che accompagna il video postato su YouTube.

Credits:
Ottetto d’Archi dell’ORT
Andrea Tacchi, violino
Daniele Giorgi, violino
Patrizia Bettotti, violino
Susanna Pasquariello, violino
Stefano Zanobini, viola
Caterina Cioli, viola
Luca Provenzani, violoncello
Giovanni Simeone, violoncello
Registrazione effettuata presso il Teatro Verdi di Firenze, aprile 2016
Regia video: Tobia Pescia
Riprese: Simone Cariello
Montaggio: Daniele Drovandi
Ripresa audio: Tommaso Cimò
Post produzione audio: Emanuela Martignetti
Attrezzature audio: Omikron
Tecnici di palco: Alfredo Ridi, Walter Sica, Carmelo Meli, Alessandro Russo, Alessandro Goretti
Foto e backstage: Marco Borrelli
Un ringraziamento speciale alla Cooperativa “Il Cenacolo” Consorzio CO&SO
Produzione: Fondazione Orchestra Regionale Toscana, Fondazione Sistema Toscana (@alebal).

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts