Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Iraq: carte elettroniche del Wfp per i rifugiati siriani

Iraq Wfp

BAGHDAD, 29 APRILE – Il WFP ha lanciato un programma di carte elettroniche per fornire assistenza alle  famiglie di sfollati e di rifugiati siriani in Iraq. Attraverso queste carte, conosciute anche come carte SCOPE, l’assistenza del Programma dell’Onu può essere fornita alle persone che ne hanno bisogno sia in contante che in voucher, dando la possibilità di scegliere e comprare il cibo nei negozi locali nel paese.
Il sistema SCOPE permette al WFP di fornire un’assistenza alimentare flessibile che si adatta ai rapidi cambiamenti in atto nel paese: può essere usato per ritirare contante o come voucher elettronico e, in aree dove il cibo non è disponibile sui mercati, anche per ritirarlo nei punti di distribuzione del WFP. Inoltre, il sistema sostiene la rete locale di commercianti alimentari.
”Questo programma è un punto di svolta nelle operazioni di assistenza alimentare del WFP in Iraq. Ora usiamo una tecnologia innovativa per una risposta umanitaria più veloce, flessibile e adattabile alle circostanze”,  ha detto Jane Pearce, direttrice e rappresentante del WFP in Iraq.

Wfp Iraq

Rifugiati siriani

Per ricevere le carte, le persone devono registrare i propri dati identificativi e impronte digitali nel database del WFP, che è collegato elettronicamente alle carte. Come una carta di debito, quando è utilizzata in un negozio, la carta SCOPE si connette automaticamente al database per confermare l’identità della persona, poi il costo dell’acquisto viene dedotto dal saldo totale e registrato su uno scontrino.
”Le carte SCOPE danno alle famiglie sfollate irachene e ai rifugiati siriani la certezza di poter accedere al cibo quando ne hanno bisogno. Inoltre, dà al WFP un feedback prezioso sui tipi di cibo che le persone comprano, aiutandoci ad adattare meglio i nostri programmi ai loro bisogni”, ha aggiunto Pearce.
Finora il WFP ha distribuito oltre 12.000 carte SCOPE a sfollati iracheni e rifugiati siriani in Iraq. Entro la fine del 2016, il WFP prevede di raggiungere oltre un milione di sfollati iracheni e oltre 72.000 rifugiati siriani nel paese con le carte SCOPE. La Direzione generale per gli Aiuti Umanitari e la protezione civile della Commissione europea (ECHO) ha finanziato il lancio del sistema SCOPE del WFP e il progetto pilota a Aqrah, nella regione curda settentrionale del governatorato di Duhok, dove si trovano migliaia di sfollati iracheni e rifugiati siriani. Finora, ECHO ha contribuito con quasi 32 milioni di dollari ai programmi di assistenza alimentare in Iraq a sostegno delle famiglie sfollate e dei rifugiati siriani. Da gennaio 2014, il conflitto in Iraq ha causato ingenti movimenti di sfollati di oltre tre milioni di iracheni. Al momento, il WFP raggiunge 1,5 milioni di sfollati iracheni e 70.000 rifugiati siriani, ogni mese, con assistenza alimentare.

(@novellatop,  29 aprile  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts