Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Diritti umani: pronto un Manuale della Ue contro i ‘crimini d’odio’

crimini d'odio

ROMA, 6 MAGGIO – Un manuale contro i cosiddetti ”crimini d’odio” che in misura sempre più allarmante e crescente deturpano le democrazie europee: ogni giorno, in tutta la UE, si registrano reati generati dall’odio contro rappresentanti di minoranze religiose e migranti. Per reagire a questo fenomeno, l’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) ha pubblicato  un manuale di buone pratiche su come combattere queste forme di reati. La guida è il frutto delle attività del gruppo di lavoro sulla lotta ai reati generati dall’odio, secondo le anticipazioni fornite da ”Cronache di ordinario razzismo”.

crimini d'odio

Il manuale Ue

”I reati generati dall’odio ledono non soltanto la vittima, ma anche gli individui appartenenti al suo stesso gruppo e minano la coesione sociale”,  spiega il direttore della FRA, Michael O’Flaherty, come si legge nel comunicato stampa dell’Agenzia. ”Per contrastare efficacemente i reati generati dall’odio è necessario riunire le risorse e prendere a esempio le iniziative che già funzionano. Nella UE esistono numerose buone prassi che dovremmo sfruttare al meglio”.

Il manuale online raccoglie le misure che i paesi europei stanno utilizzando per contrastare i reati generati dall’odio, con informazioni specifiche sulla loro attuazione e valutazione. ”E questo non è che l’inizio”, spiega l’Agenzia: infatti il manual ”è un documento in fieri che sarà rivisto e aggiornato nei prossimi mesi, destinato ai responsabili delle politiche e ai funzionari di polizia, che sono invitati a rivedere e adattare le prassi di altri paesi al proprio contesto nazionale”.

Lunaria è impegnata in prima persona, inseme a diversi partner internazionali, nella lotta contro la diffusione degli hate crimes. In particolare l’associazione è attualmente parte del progetto europeo Together: fighting against hate crime, dedicato proprio al costrasto ai crimini d’odio e al sostegno alle vittime.

(@novellatop,  6 maggio 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts