Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Clima: Gentiloni, rifugiati climatici tema agenda internazionale

da Italia 10 milioni Euro contro El Niño in Africa

ROMA, 6 MAGGIO – “Ventotto milioni di africani vedono la loro sopravvivenza minacciata da El Niño. Piccole isole dei Caraibi e del Pacifico sono minacciate. Questi fenomeni non sono una stranezza, ma un
tema sull’agenda della politica internazionale”. Parlando nel corso di una conferenza sull’Ambiente organizzata dall’Arma dei carabinieri e dal Corpo Forestale dello Stato, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e’ tornato sul tema dei rifugiati climatici.

“Il cambiamento climatico ci farà fare i conti con il fenomeno dei rifugiati climatici. Ci sono aree del mondo dove le persone si spostano per motivi legati al cambiamento del clima”, ha detto il ministro che nei giorni scossi aveva spezzato una lancia per accordare alle persone in fuga da fatti climatici estremi un tipo di protezione legale simile a quella che spetta a chi scappa da guerre e persecuzioni.

Secondo Gentiloni, ci deve essere una attenzione particolare dell’Italia verso l’Africa. “Il continente di fronte a noi è la sfida da giocare oggi. Dobbiamo collaborare oggi con l’Africa perché oggi si definisce il modello di sviluppo. Seicento milioni di africani sono senza elettricità. Dovranno avere energie rinnovabili o tradizionali? Quali conseguenze avrà la loro motorizzazione?”.

Il ministro ha assicurato che l’Italia e’ pronta a fare al sua parte perche’ “su rinnovabili, green economy e repressione degli ecoreati ha tante best practice da condividere a livello internazionale”. Intanto in aprile la Cooperazione Italiana ha stanziato un contributo complessivo di 10 milioni di euro per rispondere alla crisi umanitaria provocata in cinque Paesi dell’Africa sub-sahariana dalle conseguenze del fenomeno climatico El Niño che mette a rischio l’esistenza di 60 milioni di persone, di cui 40 milioni nel continente africano. Per contrastare El Niño e le sue conseguenze –  diminuzione dei raccolti, fluttuazioni dei prezzi di mercato, migrazioni, malnutrizione e pandemie – l’Italia agirà in Africa con progetti di assistenza alimentare e di ripresa delle attività agro-pastorali in Etiopia, Mozambico, Malawi, Swaziland e Zimbabwe stanziando 6 milioni di euro attraverso le Ong e 4 milioni attraverso i programmi delle Nazioni Unite.  (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts