Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Siria: Gentiloni, dopo intesa Usa-Russia si torna a sperare per Aleppo

 

PARIGI, 9 MAGGIO – “Si torna a sperare per Aleppo e per il cessate il fuoco”: da Parigi dove ha partecipato alla riunione del gruppo Amici della Siria., il ministro degli esteri Polo Gnentiloni ha espresso su Twitter la sua fiducia in una svolga positiva della crisi in Siria.

“La dichiarazione congiunta tra Russia e Stati Uniti e il sostegno del gruppo dei dieci Paesi amici della Siria a questo documento sono molto importanti. La
speranza è che questo sostegno e la posizione assunta da Stati Uniti e Russia consentano di invertire la tendenza rispetto allo sgretolamento della tregua che c’è stato nelle ultime settimane e a creare le condizioni la prossima settimana a Vienna per un rilancio del cessate il fuoco”, ha detto il ministro.

“Naturalmente -tutto resta appeso a una situazione molto fragile ma l’impegno congiunto di Russia e Stati Uniti con l’identificazione esatta delle diciassette località che oggi sono sotto assedio e che devono essere riaperte all’attività umanitaria” nonché “l’impegno a fare pressione sul regime siriano perché cessi i bombardamenti aerei” e “l’impegno comune a riprendere i negoziati di Ginevra credo siano basi molto importanti che il gruppo dei paesi amici della Siria ha condiviso e che la settimana prossima rilanceremo a Vienna”, ha detto il ministro..

Una data possibile per la ripresa dei negoziati? “Credo che nell’incontro di Vienna della prossima settimana sarà uno degli obiettivi” ha risposto il ministro, osservando che dopo la  “deriva molto negativa negli ultimi dieci-quindici giorni” la dichiarazione congiunta di John Kerry e Sergei Lavrov “è molto importante e tutte le forze qui rappresentate, vale a dire i dieci Paesi del gruppo, hanno considerato questa dichiarazione come un possibile punto di svolta”. “Poi naturalmente bisogna vedere la situazione sul terreno”, ha puntualizzato.

“Segnalo ad esempio che c’è un impegno a rilanciare il cessate il fuoco anche nella tormentata città di Aleppo che giustamente negli ultimi giorni era stata al centro delle preoccupazioni di tutti per la tragedia che era in corso”. Ora “la speranza si riaffaccia di nuovo, speriamo che la prossima settimana si possa consolidare”.

Quindi accordo entro fine mese? “Se la riunione della prossima settimana da gli esiti sperati senz’altro”, ha detto il ministro. (ANSAmed)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts