Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Terrorismo: Amendola porta in Cds la ricetta italiana, si sconfigge con solidarieta’ e cultura

NEW YORK 11 MAGGIO – Dopo gli attentati dell’ISIS a Parigi i governo italiano ha elaborato un concetto: per ogni euro speso nel 2015 in sicurezza, nella nuova legge di programmazione economica un euro sarebbe andato alla cultura: totale un miliardo. Cultura e solidarietà – i corridoi umanitari per rifugiati dal Medioriente – sono i due pilastri della strategia dell’Italia contro la nuova minaccia terroristica presentata oggi in Consiglio di Sicurezza dal sottosegretario agli Esteri Enzo Amendola.

“Serve un approccio globale in termine di risposta e azione”, ha detto Amendola, intervenendo in un dibattito sulla lotta all’estremismo violento. Il sottosegretario ha ribadito l’importanza della prevenzione, precisando che siamo di fronte ad una “sfida senza frontiere, a cui serve dare una risposta globale e multidimensionale”che vada alla radice delle cause che portano alla radicalizzazione: assenza di opportunita’ socio-economiche, marginalizzazione, discriminazione, cattiva governance, violazione dei diritti umani e della legalità’, radicalizzazione nelle carceri, nelle periferie e nei quartieri ghetto.

“Assieme possiamo sradicare la minaccia del terrorismo”, ha detto Amendola sottolineando la necessita’ di andare oltre la “contro-narrativa” sviluppando un messaggio positivo di tolleranza e di inclusione”. Ed ecco dunque la ricetta italiana che punta sui “ponti della comprensione e del dialogo” tra parti diverse della societa’. Se i terroristi reputano importante la cultura e la distruggono puntando a dividere per razza, etnicita, nazionalità, valori, e’ altrettanto importante puntare sulla cultura: “Nessuna societa’ può’ prosperare senza cultura e istruzione, nessuna relazione può stabilirsi senza rispetto reciproco della storia e l’anima di ogni popolo”.

Cultura e solidarieta’: il rappresentante del governo italiano ha ricordato “la risposta dell’Italia alla crisi dei rifugiati con la creazione di corridori umanitari” per profughi vulnerabili dal Medioriente. Nel corso della riunione, i Quindici hanno affermato che “il terrorismo in tutte le sue forme costituisce una delle minacce piu’ serie alla pace e sicurezza internazionale” e puo’ essere
sconfitto solo con un approccio “onnicomprensivo”. Al dibattito ha partecipato anche il vice presidente di Microsoft Steve Crown, primo membro di una societa’ tecnologica a intervenire ad una riunione del Consiglio di Sicurezza. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts