Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libano: italiani Unifil, avvicendamenti e lezioni di ‘comunicazione operativa’

Unifil

SHAMA, 13 MAGGIO – Alla base Millevoi di Shama, nel Libano Sud, cerimonia per il cambio della guardia al comando del Combat Service Support Battalion, l’unità che garantisce il sostegno logistico alle unità del settore ovest di UNIFIL nel settore  dei trasporti, del vettovagliamento, dei rifornimenti, del mantenimento e in campo sanitario.

Unifil

Il cambio della guardia

Il colonnello Mario Stefano Riva, comandante del Reggimento gestione aree di transito di Bellinzago Novarese, è subentrato al colonnello Sergio Conte, comandante del Reggimento logistico Taurinense di Rivoli. Nel corso della cerimonia sono stati elogiati gli uomini della Taurinense  per l’impegno e i risultati conseguiti nei sei mesi del loro mandato durante i quali, anche grazie alla componente sanitaria, sono stati svolti numerosi e importanti interventi di ‘Medical Care’ in supporto della popolazione locale.
Con questo passaggio delle consegne, si conclude l’avvicendamento tra i reparti della Brigata alpini Taurinense e le unità della Brigata Sassari.

Su piano operativo frattanto si è concluso,  presso il Training Center di As-Samaiyah,  il secondo corso di ‘Comunicazione Operativa’  iniziato lo scorso 11 aprile, condotto da un Mobile Training Team del 28° Reggimento Pavia nell’ambito della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL).
Il corso, della durata di cinque settimane, si è sviluppato su tre moduli incentrati rispettivamente su ‘Tecniche di propaganda e contropropaganda’. ‘Ciclo di analisi dei gruppi obiettivo’ e ‘Metodologie di comunicazione attraverso i media’.

Unifil

Le lezioni di ‘comunicazione operativa’

In virtù della specificità dei contenuti e dell’approccio metodologico, il corso ha rappresentato una fase di formazione avanzata, orientata a fornire ai partecipanti le competenze teorico-pratiche necessarie ad operare autonomamente nel delicato settore delle ‘comunicazioni operative’.
Le competenze acquisite dai frequentatori sono state testate nella fase finale del corso attraverso un’esercitazione che richiedeva la capacità di impiegare gli strumenti necessari a individuare e analizzare prodotti e azioni Psyops (psycological operations) nemiche e, contestualmente, realizzare prodotti e azioni finalizzati a confutarne o mitigarne gli effetti.
Durante la cerimonia di chiusura del corso, il Col. Maurizio Settesoldi –  Comandante della MIBIL – prima di procedere alla consegna degli attestati, ha evidenziato che gli obiettivi addestrativi pianificati sono stati raggiunti e che gli allievi – con il supporto del team istruttori –  hanno portato a termine l’intero ciclo di sviluppo dei prodotti Psyops.

(@novellatop,  16 maggio 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts