Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

#ItaliAfrica: al via prima Conferenza Ministeriale

ROMA, 17 MAGGIO – Con un ricevimento offerto dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni nella splendida cornice della Loggia di Raffaello a Villa Madama ha preso il via la prima Conferenza Ministeriale Italia-Africa organizzata dalla Farnesina in collaborazione con l’ISPI. Domani al Ministero degli Esteri i rappresentanti dei 52 governi africani incontreranno le autorità italiane, dal presidente della Repubblica Mattarella al presidente del Consiglio Matteo Renzi e poi i ministri Gentiloni, Alfano, Martina e Galletti e i capi di organizzazioni internazionali, dalla FAO all’UNHCR, l’IFAD e il WFP, l’IRENA e la IEA.

Nel giardino di Villa Madama

Nel giardino di Villa Madama

E’ un evento senza precedenti che ha una doppia valenza: da un lato rilanciare da pari a pari i rapporti con il continente e l’immagine e gli investimenti dell’Italia per promuoverne lo sviluppo, dall’altra puntare i riflettori sulla partita delle migrazioni per incassare l’appoggio dei paesi africani sulla proposta del Migration Compact presentata a Bruxelles lo scorso 15 aprile sotto forma di “non paper” per  i presidenti di Commissione e Consiglio Ue, Jean-Claude Juncker e Donald Tusk.

L’agenda resa nota dalla Farnesina prevede che sia il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad aprire i lavori nel corso della sessione plenaria, seguito dagli interventi del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni e di Moussa Faki Mahamat, Ministro degli Affari Esteri del Ciad, Presidente di turno del Consiglio dell’Unione Africana. I lavori saranno chiusi nel pomeriggio dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi.

CiaA1tUW0AA3D9z

Sono previsti interventi della Presidente della Commissione dell’Unione Africana, Dlamini Zuma, del Commissario dell’Unione Africana (UA) per la Pace e la Sicurezza, Smail Chergui e della Commissaria all’Energia della U.A. Elaham Ibrahim.

La conferenza sarà articolata in una sessione generale e nei seguenti quattro panel tematici:

CimZLt3WgAEfn1M

Sostenibilità economica – Italia-Africa, le sfide per una crescita comune ,con
Maurizio Martina, Ministro dell’Agricoltura e delle politiche Forestali, Kanyo Nwanze, Presidente dell’IFAD e  Fatih Birol, Direttore della International Energy Agency.

CimZLoIWwAE0AmX
Sostenibilità socio-ambientale – Ambiente e sviluppo sociale. Agenda 2030 e un nuovo approccio integrato, con Gianluca Galletti, Ministro dell’Ambiente
José Graziano Da Silva, Direttore FAO e Adnan Amin dell’IRENA
CimZLoIWgAAjwi6

Sostenibilità del fenomeno migratorio – Per un nuovo modello di dialogo, con
Angelino Alfano, Ministro dell’Interno, Ertharin Cousin (WFP), Laura Thompson (IOM) L’intervento conclusivo sarà pronunciato da Filippo Grandi, Alto Commissario UNHCR.
CimZLn0WEAAWFxn

Pace e sicurezza – Peace keeping, peace building e ownership Africana, con
il vice-ministro degli Esteri Mario Giro,  Maged Abdelaziz, Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite per l’Africa e Zaineb Bangura, Special Representative per la violenza di genere nei conflitti. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts