Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Zannier (OSCE): Crisi dei rifugiati e migranti, “Ciò che l’Italia ha fatto dovrebbe essere più apprezzato”

A metà giugno a Vicenza i Carabinieri formeranno agenti di sicurezza e guardie di frontiera per la lotta al traffico di esseri umani: "Inviteremo i paesi dei Balcani, dell'Asia centrale e dell'altra sponda del Mediterraneo”

NEW YORK, 17 Maggio – Come destinazione di primo arrivo, “l’Italia è in un certo senso più esposta di altri” alla crisi dei migranti e rifugiati, “quindi è un Paese che ha una responsabilità particolare e ha investito molto in questo. Penso che ciò che l’Italia ha fatto dovrebbe forse essere riconosciuto di più, essere più apprezzato”. Così il Segretario generale dell’OSCE Lamberto Zannier a Onuitalia. Il 16 maggio, l’ambasciatore ha incontrato la stampa all’Onu per discutere della crisi in Ucraina, compreso il rapporto con la Russia e il piano di OSCE di inviare altri osservatori lungo la linea di contatto, ma anche della crisi dei migranti e rifugiati, di antiterrorismo e sicurezza.

“Gli investimenti nelle operazioni di salvataggio e pattugliamento nel Mediterraneo” sono esempi della “buona natura delle politiche che l’Italia ha adottato” per affrontare questa crisi, insieme alla raccolta delle impronte digitali e all’impegno sul fronte della sicurezza. Per Zannier ora si rende “necessario uno sforzo per velocizzare la procedura per attribuire lo status di rifugiati, che è essenziale per i prossimi passaggi”.

“Guardiamo ai Carabinieri italiani che hanno un centro di eccellenza a Vicenza, CoESPU (Centre of Excellence for Stability Police Units) per l’addestramento di agenti di sicurezza e guardie di frontiera nella lotta al traffico di esseri umani”, ha detto il capo dell’OSCE: “Con CoESPU siamo progettando di sviluppare un corso per questi ufficiali”. L’iniziativa prenderà il via a metà giugno a Vicenza: “Inviteremo i paesi dei Balcani, dell’Asia centrale e dell’altra sponda del Mediterraneo ad unirsi a noi” in modo da promuovere “una stessa metodologia”. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Zannier (OSCE): Crisi dei rifugiati e migranti, “Ciò che l’Italia ha fatto dovrebbe essere più apprezzato” | CIRDI

Comments are closed.