Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Laurea magistrale in sicurezza: 24/5 il lancio al Sant’Anna di Pisa pensando a Regeni

Regeni

PISA, 19 MAGGIO – Rischi e responsabilità della ricerca accademica nelle aree di crisi del mondo, con un pensiero rivolto a Giulio Regeni, e una panoramica sui “foreign fighters”, i militanti europei o comunque occidentali che combattono all’estero nelle fila di milizie che utilizzano metodi terroristici in conflitti non convenzionali, come in Siria. I due temi, oggetto di discussione in altrettanti seminari con la partecipazione di numerosi ospiti dal mondo accademico e giornalistico, trovano un denominatore comune nelle scienze politiche e nelle relazioni internazionali, saranno affrontati martedì 24 maggio alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in concomitanza con la presentazione della nuova laurea magistrale in sicurezza internazionale, promossa dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna con l’Università di Trento.

Il corso, con 25 posti disponibili, formerà professionisti in grado di monitorare i rischi nelle relazioni internazionali, in ambito migratorio, energetico, ambientale e finanziario. Le lezioni inizieranno in autunno e si svolgeranno in inglese.

Il primo seminario di martedì 24 maggio (inizio ore 9.00 in aula magna) è dedicato al tema della ricerca accademica in aree ad alto rischio dal punto di vista della sicurezza dei ricercatori e delle responsabilità delle istituzioni universitarie. L’incontro è promosso dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e dagli allievi perfezionandi dei corsi Ph.D. in scienze politiche, a sostegno della campagna di Amnesty Italia “Verità per Giulio Regeni”. L’incontro è aperto da Yves Mény (presidente della Scuola Superiore Sant’Anna) e viene moderato da Pietro Tonutti (delegato alle relazioni internazioali della Scuola Superiore Sant’Anna) con Mario Enrico Pè (direttore dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna). Tra i relatori, Andrea de Guttry, direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna; Francesco Strazzari (Scuola Superiore Sant’Anna) e Marina Calculli (docente alla George Washington University), entrambi scienziati politici; Gaetana Morgante (Scuola Superiore Sant’Anna), docente di diritto penale.

Il programma dettagliato è disponibile qui.

Il secondo seminario di martedì 24 maggio (inizio ore 16.00 in aula magna storica) è dedicato alla presentazione del saggio curato dal prof. Andrea de Guttry, con i ricercatori Francesca Capone (Scuola Superiore Sant’Anna) e Christophe Paulussen (Asser Institute, Olanda) intitolato “Foreign Fighters under International law and beyond”. Il volume raccoglie 25 contributi di accademici e di esperti e offre analisi e visioni inedite dei problemi e delle sfide che il fenomeno dei “foreign fighters” pone agli Stati e alla comunità internazionale, con la prefazione di Gilles de Kerchove, coordinatore delle attività antiterrorismo dell’Unione Europea. Particolare attenzione è rivolta alle implicazioni di questo fenomeno, alla luce dei conflitti in Siria e in Iraq. L’introduzione è curata da Christophe Paulussen (Asser Institute). Tra i relatori il prof. Natalino Ronzitti (Luiss Guido Carli, Roma); Marina Sapia (giornalista di RaiNews24); Roberta Barberini (Sostituto Procuratore Generale, Distretto della Corte di Appello di Roma). Partecipano il prof. Francesco Strazzari e il ricercatore Emanuele Sommario della Scuola Superiore Sant’Anna, tra gli autori dei saggi raccolti nel volume.

Il programma dettagliato è disponibile qui. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts